You are here:Home-Tag: Russia

CONFLITTO RUSSIA-UCRAINA: COSA VOGLIONO GLI STATI UNITI?

di Susanna Russo È la primavera del 1997, l’allora senatore Joe Biden dichiara davanti ai giornalisti che l’unico modo per complicare i rapporti tra NATO e Russia e USA e Russia potrebbe essere rappresentato dall’annessione degli Stati Baltici alla NATO. Questo, secondo l’allora cinquantacinquenne Biden, avrebbe potuto portare ad una reazione violenta della Russia. Eccoci

Di |2022-04-28T12:32:56+01:00Aprile 28th, 2022|Categorie: Politica, Prima pagina|Tag: , , , , , |Commenti disabilitati su CONFLITTO RUSSIA-UCRAINA: COSA VOGLIONO GLI STATI UNITI?

Droni e bombe a distanza: dalla guerra dei soldati alla guerra degli assassini 

di Gabriele Rizza Le battaglie dell'ormai lontanissimo medioevo lasciavano sul campo al massimo poche decine di morti. Addirittura, in alcune occasioni, più che a mietere vittime, gli eserciti pensavano più a prendere ostaggi tra i nemici, perché la guerra era appannaggio della nobiltà e non dei ceti più poveri. I nobili provvedevano al proprio addestramento,

Di |2022-04-19T14:47:54+01:00Aprile 19th, 2022|Categorie: Politica, Prima pagina|Tag: , , |Commenti disabilitati su Droni e bombe a distanza: dalla guerra dei soldati alla guerra degli assassini 

LA MUSICA SI SCHIERA CON L’UCRAINA

di Manuel Gallo I Maneskin sono stati i primi artisti a schierarsi dalla parte dell’Ucraina, ormai in guerra contro la Russia dal 24 febbraio 2022, cancellando le date del tour in Russia. Le quattro star mondiali non sono gli unici a sostenere il popolo ucraino. Altri grandi della musica che si sono resi disponibili per

Di |2022-04-11T18:07:36+01:00Aprile 11th, 2022|Categorie: Cultura, Prima pagina|Tag: , , , , |Commenti disabilitati su LA MUSICA SI SCHIERA CON L’UCRAINA

Roma e Mosca, una storia di intrecci secolari

di Gabriele Rizza Era il 1453 quando i turchi prendevano una decadente Costantinopoli, ponendo fine alla storia millenaria della parte orientale dell’Impero romano. La “Nuova Roma”, quale era il nome originario dell’attuale Istanbul, abbandonava la sua parabola cristiana ortodossa e romana per seguire il destino del fortunato Impero Ottomano insieme alle culle dell’ortodossia cristiana, come

Di |2022-04-11T15:12:42+01:00Aprile 11th, 2022|Categorie: Politica, Prima pagina|Tag: , , , |Commenti disabilitati su Roma e Mosca, una storia di intrecci secolari

GUERRA O TERRORISMO? LA RUSSIA MIRA AL MASSACRO

di Daniela Buonocore Dopo le molteplici testimonianze degli ucraini e le intercettazioni radio dalle quali si evincono, con grande chiarezza, le atrocità subite dai civili di Bucha per opera dei militari russi, il cosiddetto “sistema del terrore”, non si ferma. Il ministro dell’Interno, Denis Monastyrsjky, ha infatti rivelato la nuova strategia adottata dai soldati russi per

Di |2022-04-11T13:28:03+01:00Aprile 11th, 2022|Categorie: Home, Prima pagina|Tag: , , , |Commenti disabilitati su GUERRA O TERRORISMO? LA RUSSIA MIRA AL MASSACRO

#conosciiltuosguardo. Il significato della Consacrazione a Maria di Russia e Ucraina (Pt.II)

di Angelo Portale [segue da qui: https://www.lacritica.org/il-significato-della-consacrazione-a-maria-di-russia-e-ucraina/] In che cosa consiste, nello specifico, tale Messaggio? «Esso risale al 1917 e accompagna tutto il Novecento con le sue tragedie dovute al dilagare soprattutto dell’ideologia comunista. Proprio nel 2000 viene rivelata la terza parte del segreto che riguarda il martirio subito dai cristiani nel XX secolo, mentre

Di |2022-04-09T15:42:20+01:00Aprile 9th, 2022|Categorie: #conosciiltuosguardo, Prima pagina|Tag: , , , , , , |Commenti disabilitati su #conosciiltuosguardo. Il significato della Consacrazione a Maria di Russia e Ucraina (Pt.II)

BUCHA: UCCIDERE CIVILI PER DIFFONDERE TERRORE

di Daniela Buonocore La Russia continua ad ostinarsi a non riconoscere la strage di Bucha, che viene descritta come una farsa ma, nel frattempo, dalla Germania arrivano prove sempre più agghiaccianti che, non solo non lasciano dubbi sul fatto che l’eccidio sia realmente avvenuto, ma che faccia anche parte di una strategia militare del Cremlino. Secondo

Di |2022-04-08T17:39:00+01:00Aprile 8th, 2022|Categorie: Home, Prima pagina|Tag: , , , , |Commenti disabilitati su BUCHA: UCCIDERE CIVILI PER DIFFONDERE TERRORE

LA GUERRA AI TEMPI DEI SOCIAL: NEBBIA FITTA TRA UN POST SU FACEBOOK E UNA STORIA SU INSTAGRAM

di Susanna Russo “Siamo preoccupati del fatto che gli occupanti siano più numerosi di noi, che abbiano più equipaggiamento militare, ma non abbiamo scelta: si sta definendo il destino della nostra terra e del nostro popolo. Noi sappiamo per cosa stiamo combattendo, e faremo di tutto per vincere.” Queste sono le parole che Zelensky ha trascritto

Di |2022-04-06T12:00:03+01:00Aprile 6th, 2022|Categorie: Politica, Prima pagina|Tag: , , , , , , |Commenti disabilitati su LA GUERRA AI TEMPI DEI SOCIAL: NEBBIA FITTA TRA UN POST SU FACEBOOK E UNA STORIA SU INSTAGRAM

Comunità energetiche: reti locali per la produzione democratica di energia

di Cristina Florenzano La guerra in Ucraina e la minaccia alla sicurezza energetica che ne deriva stanno obbligando molti Paesi e popoli a riconsiderare le politiche adottate in questo campo. La reazione a catena così scatenata trova già pronta l’Unione Europea. Infatti, la Direttiva RED II riconosce le comunità energetiche come soggetti giuridici privati, senza

Di |2022-04-04T07:35:28+01:00Aprile 4th, 2022|Categorie: AMBIENTE, Prima pagina|Tag: , , , , |Commenti disabilitati su Comunità energetiche: reti locali per la produzione democratica di energia

#conosciiltuosguardo. «Mi sono vergognato […]»

di Angelo Portale Era dai tempi del Papa Benedetto XV (cfr. Fabrizio Mastrofini, Il Riformista 25 Marzo 2022), con la Lettera “L’inutile strage” dell’agosto 1917, che un Pontefice non si esprimeva in modo così forte contro la guerra:«Mi sono vergognato a sentire che alcuni stati vogliono aumentare le spese militari», ha affermato Francesco in un

Di |2022-04-02T14:10:18+01:00Aprile 2nd, 2022|Categorie: #conosciiltuosguardo, Prima pagina|Tag: , , , , |Commenti disabilitati su #conosciiltuosguardo. «Mi sono vergognato […]»