Via Padova, 3 albanesi arrestati con 1 kg di Marijuana.  si tratta di un 34enne con precedenti e dei suoi due complici incensurati di 20 e 22 anni, trovati in possesso di quasi un kg di marijuana. Durante un normale controllo sul territorio ieri sera attorno alle 22.30 una volante della Polizia all’angolo tra via Padova e via Giacosa ha notato i tre soggetti con fare sospetto a bordo di una Opel Corsa di colore grigio. Procedendo con l’identificazione e la perquisizione dei tre e del veicolo, gli sgenti hsnno rinvenuto 900 grammi di marijuana. La sostanza stupefacente era nascosta nel trolley di grandi dimensioni presente in auto e contenente attrezzi da lavoro, divisa in tre parti, avvolte in involucri artigianali multistrato con alternanza di plastica nera e trasparente tipo celophane, Procedendo con la perquisizione domestica presso l’abitazione dell’arrestato con precedenti, sono stati trovati nelle sue stanze anche 40 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, un pc di marca Apple e una busta di plastica contenente gioielli di vario genere, oltre ad un gomitolo di filo di rame. I tre albanesi sono stati messi in manette per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. 

Rapinata mentre aspetta l’autobus davanti all’ospedale Sacco: la vittima è una 30enne marocchina, rimasta però illesa. Ad allertare le forze dell’ordine è stata la stessa donna, regolare e incensurata: mentre stava attendendo un mezzo pubblico alla fermata Atm davanti all’ospedale Sacco è stata avvicinata da un uomo che le ha strappato di mano la borsetta per poi fuggire in direzione del carcere di Bollate. La 30enne non ha riportato ferite, nella borsa vi erano documenti e oggetti personali, oltre a una somma non ingente in contanti. Il rapinatore è rimasto ignoto, secondo la vittima potrebbe trattarsi di un rom alto circa 1.65 e di giovane età. 

Violenta la moglie: arrestato 48enne italiano. Arrestato per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della convivente residente a Rozzano un 48enne pregiudicato originario di Palermo ma residente nel milanese. Ieri i carabinieri lo hanno bloccato e in seguito alla denuncia effettuata dalla sua compagna 25enne romena. La scorsa notte attorno alle due la vittima ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine che hanno trovato l’uomo molto nervoso e aggressivo, tanto da arrivare a minacciare anche i militari stessi.La romena è stata portata alla clinica Mangiagalli per aggiornamenti, ha riferito di essere stata aggredita a calci e pugni e di essere stata violentata. L’uomo non sarebbe nuovo a tali maltrattamenti, i militari lo hanno arrestato e portato a San Vittore. 

La Critica