8.4 C
Milano
mercoledì, 28 Febbraio, 2024

Allarme renne: dalla Norvegia arrivano misure precauzionali

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

L’ “allarme renne” arriva direttamente dalla Norvegia.
Sono stati infatti presentate 310 misure per salvare la popolazione di renne selvatiche nel Paese. Tra le norme è inclusa la raccomandazione di smettere di costruire capanne negli habitat delle renne selvatiche.
Secondo Ivar Myklebust, quale direttore del dipartimento dell’Agenzia norvegese per l’ambiente, “prevenire la costruzione di ulteriori cabine all’interno o in prossimità delle aree dove vivono le renne è una misura molto importante. Il problema è comune a tutte le aree di habitat per le renne norvegesi”. Questo perché, come sottolinea lo stesso Myklebust, la costruzione di capanne o cabine rende la natura meno natura, oltre ad avere un impatto socioeconomico negativo nel complesso.
Inoltre, lo sviluppo di capanne, aumenta la presenza di attività umane, che provoca lo spostamento delle renne selvatiche, pertanto sarebbe raccomandabil fermare lo sviluppo dentro e vicino agli habitat delle renne selvatiche.
In più, si e prestata maggiore attenzione anche alla regolamentazione del traffico sulle strade importanti e la chiusura/spostamento dei sentieri.
Preservare le renne selvatiche, regolamentare e limitare in misura maggiore l’attività umana e fermare e invertire l’invasione della natura e altri impatti negativi sulle renne selvatiche, sono gli obiettivi per questo nuovo sistema di tutela e salvaguardia.
Questa minaccia non si limita alle renne, si è anzi calcolato che nella sola Norvegia sono oltre 2.750 le specie minacciate, mentre si è rilevato che soltanto poco più dell’11% del territorio è destinato alla fauna selvaggia.

di Daniela Buonocore

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img