5 C
Milano
venerdì, 2 Dicembre, 2022

LUCIANA LAMORGESE, CI È O CI FA?

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

di Marzio Milord

Alla domanda, purtroppo, si può rispondere solo in parte, visto che il ministro dell’interno Luciana Lamorgese è di nuovo e giustamente sotto accusa per l’ennesimo rave party illegale scoperto. Questa volta non si tratta di duemila persone, che di per sé, in tempo di pandemia, è gravissimo, ma di ben seimila che qualche giorno fa si sono radunate vicino Torino per sballarsi, fumare, ubriacarsi, dormire in mezzi di fortuna; c’è chi si è presentato con camper, roulottes, macchine scassate e auto improbabili, ma tutto ben organizzato, visto che un buon numero di persone si è riversato nel medesimo luogo, più o meno nello stesso momento, pensando di far casino per giorni.

Luciana Lamorgese, appena accortasi del rave, ha fatto sgombrare l’area; appena accortasi, appunto, visto che ci sono stati scontri tra persone ubriache e drogate, con le forze dell’ordine e altri tafferugli. Il fatto che al rave fossero presenti anche ragazzi proveniente dall’estero, fa ben pensare che l’organizzazione sia partita settimane prima, ovviamente tutto all’oscuro del ministero dell’interno. Cose da non credere, situazioni da terzo mondo, da nazione senza intellingence e da paese non evoluto. Gli stessi ragazzi stranieri hanno dichiarato che “in Italia è più semplice organizzare feste abusive. In altri paesi, se beccati sul fatto, si viene addirittura picchiati”. Probabilmente, anche la nostra polizia dovrebbe essere più incisiva.

Dopo il terzo caso di rave party che Luciana Lamorgese non è riuscita né ad intercettare, né ad interrompere prima che si creassero assembramenti e risse, il minimo che dovrebbe fare è riconoscere la sua incapacità e lasciare il posto ad una persona di alto profilo e competente. Non lo farà mai perché la poltrona è calda, mentre per strada si gela. È oggettivo il fatto che, sotto il punto di vista della sicurezza, l’Italia sia uno dei fanalini d’Europa.

 

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img