3.5 C
Milano
sabato, 10 Dicembre, 2022

#conosciiltuosguardo. L’escalation del male causata dal peccato originale: minimizzare il male fa parte del male

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

di Angelo Portale

[segue]

La Sacra Scrittura mostra benissimo l’escalation del male causata dal peccato originale di cui abbiamo parlato nell’articolo di martedì scorso. Pareyson la chiama “spirale del negativo”È sintomatico che nel libro della Genesi al peccato originale l’autore sacro faccia seguire un fratricidio(uccisione di Abele da parte di Caino) e al capitolo sesto il diluvio universale, con il rimorso celeste di aver creato l’uomo, vedendo quanto grande fosse la sua malvagità: 

«Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male.E il Signore si pentì di aver fatto l’uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suoIl Signore disse: «Sterminerò dalla terra l’uomo che ho creato: con l’uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito d’averli fatti». Ma Noè trovò grazia agli occhi del Signore», (Genesi 6,5-8).

La scelta del male porta in sé caratteri di irreversibilità che si esprimono nel fatto che, da allora, la libertà è stata inficiata
e compromessa e l’uomo non può più non peccare, sperimentando che il primo a pagarne le conseguenze è lui stesso e la sua capacità di scelta: «Il peccato è la prima pena del peccato».
Nel saggio Il male in Dostoevskij, Pareyson parla di un’azione dissolvente del male sulla libertà dell’uomo, fino a causarne lo sdoppiamento e la disgregazione della personalità (Cfr. L. PAREYSON, Il male in Dostoevskij, 686-691).
Un’altra conseguenza della caduta si manifesta nella sua (dell’uomo) non-consapevolezza piena del cataclisma che ha causato con la sua ribellione e questo perché «minimizzare il peccato fa parte del peccato stesso».
La tragedia scaturita ha toccato, come già si è detto, l’uomo e tutta la realtà, causando una specie di fallimento storico dell’opera divina. Tutta la creazione ora si trova alterata dal peccato e prigioniera della sofferenza. Ma è quest’ultima che potrà convertire tale disastro in qualcosa di costruttivo. Inoltriamoci quindi nell’altro aspetto del negativo (che poi comunque come vedremo più avanti non è negativo, in quanto il vero male per Pareyson è soltanto il peccato) ovvero la sofferenza.

[continua]

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img