di Martina Grandori

In giorni in cui si parla giorno e notte di design, ecco un progetto nato in una scuola, frutto della sconfinata creatività ed intelligenza dei bambini. A Guspini, sud della Sardegna, nelle ore del laboratorio “Il banco di scuola che vorrei”, i bambini delle elementari, insieme ai compagni di Nuraminis,  hanno inventato un tavolino portatile da attaccare al tronco dell’albero per uno smart working immersi nella natura. Il progetto è stato presentato da Daniela Ducato, presidente di Fondazione Territorio Italia e di del WWF Italia, con il supporto della designer Silvia Pani, insieme hanno dato forma e un senso pratico alle intuizioni degli alunni. Una partnership perfetta quella di Territorio Italia e i bambini: lo scopo della Fondazione è quello di sviluppare progetti fattibili, iniziative volte alla sensibilizzazione della comunità al proprio territorio, dalla salvaguardia delle api, alla green conservation, alla digital art per donne fragili. E lavorare accanto ad un albero nel proprio Comune sicuramente è qualcosa di incentivante e rigenerativo, aggettivo chiave di questa 60esima edizione del salone del Mobile di Milano. “Ci siamo messi in ascolto degli alunni per abbracciare i loro pensieri ed è nato un oggetto che abbraccia gli alberi. In Sardegna – racconta l’imprenditrice Daniela Ducato – il mio ufficio abbraccia un albero di ulivo nel parco di Guspini, a Milano è nel giardino di Stazione Radio, un fazzoletto di terra vicino alla stazione centrale del capoluogo lombardo interessato da un progetto di rinaturazione”. 

Per la realizzazione di questo ufficio mobile si è pensato alla circolarità, ad un design della rinascita. Sono stati utilizzati ritagli tessili e canne palustri, ricavate dalla pulizia degli alvei fluviali. Le parti tessili, poi, sono utili anche come contenitori per semi selvatici che si possono trovare e conservare all’occorrenza. Quando non servirà più, questa scrivania green vivrà ancora, potrà essere piantumata, nutrendo a sua volta la terra dalla quale nasceranno nuovi semi. La postazione pesa dai 150 ai 500 grammi (a seconda della grandezza scelta), si monta e si smonta in meno di un minuto rendendola facilmente maneggiabile e trasportabile ovunque si desideri. Ed anche è multi-accessoriata, permettendo così di avere tutto a portata di mano.