Redazione

“Siamo andati oltre ogni aspettativa”, comincia così l’intervento di GIANMARCO SENNA nel corso dell’evento La Lombardia incontra l’Europa, tenutosi il 13 Aprile a Melzo, che ha avuto come protagonisti lo stesso Senna, consigliere di Regione Lombardia e Presidente Commissione Attività Produttive e STEFANIA ZAMBELLI, europarlamentare e membro di ID (Identità e Democrazia) con una sala piena di imprenditori, professionisti ed esperti del settore.
Sia Senna che Zambelli vengono dal mondo del lavoro, dell’impresa, per questo si sono presi carico di portare avanti questa iniziativa. Vogliono tutelare ed aiutare donne e uomini d’impresa, soprattutto attraverso i bandi europei e regionali. Sono anni difficili questi ed avere una visione d’insieme, di quali entrambi dispongono grazie al loro trascorso professionale, è indispensabile.
Non si tratta di un comizio politico, ma di un incontro dettato dalla volontà di far sapere al Territorio e alle imprese, ma anche alle Associazioni, ai Comuni e a tutti i professionisti del settore, che esistono dei punti di riferimento a cui rivolgersi ed affidarsi. Senna e Zambelli per primi si affidano ad “un professionista serio e preparato”, come viene definito dall’europarlamentare, si tratta di ANDREA MARTIGNANO, da oltre 20 anni project manager ed europrogettista, che nel corso della serata illustra ed approfondisce le questioni legate ai bandi europei e risponde alle domande dei partecipanti, destabilizzati da anni di pandemia ed ora dalle conseguenze del conflitto Russia-Ucraina.
Per le imprese accedere ai bandi non è semplice ed immediato, è necessario prestare attenzione e rivolgersi a persone serie e competenti, “con l’Europa non si scherza”, conclude Zambelli.
Molti gli ospiti presenti in sala, tra cui il dott. Guzzetti, candidato sindaco di Melzo, che per primo vuole tutelare ed andare incontro alle esigenze degli imprenditori della sua realtà.
È presente anche MARIO ZUCCHINO, che definisce la sua azienda come “uno spin-off di una multinazionale di tecnologia tedesca”. Il dott. Zucchino sostiene che tra le esigenze di proprietari d’azienda ed imprenditori vi è quella di non prosciugare le liquidità. “Gli investimenti per le piccole aziende sono percentualmente più importanti che per le grandi aziende, il valore dell’investimento non è riducibile alla dimensione della piccola azienda”, continua l’imprenditore, che lamenta il fatto che manchi un supporto dall’esterno e ritiene che incontri come quello in questione vadano nella direzione che le aziende si aspettano venga presa.
Prende parte all’incontro anche LAURA MAZZA, Vicepresidente della formazione di Federformazione e Segretario Generale del Parlamento del Mediterraneo. La dottoressa Mazza spiega come una delle principali lacune nel rapporto tra imprese ed istituzioni sia la convinzione di imprese e professionisti che le istituzioni ricoprano il ruolo di “controllori”. “Il nostro obbiettivo è quello di ridurre questo divario, cercando un dialogo continuo, così da rendere gli imprenditori attori protagonisti e in modo da non allontanarli dalle istituzioni”, prosegue Mazza. “Fondamentale è la sensibilizzazione anche attraverso questi momenti di incontro, che sono indispensabili per l’imprenditore italiano che ha bisogno di essere ascoltato e rassicurato in questo momento così difficile”. Laura Mazza conclude chiarendo come la formazione giochi un ruolo fondamentale e come i bandi siano strumenti utilissimi e a disposizione di tutti.
MATTEO REALE è Presidente di CNA Milano, che è un’associazione di categoria che rappresenta piccole e medie imprese. Il dott. Reale spiega che le carenze che più vengono riscontrate in questo momento sono rappresentate dall’inflazione e dai rincari delle materie prime e dell’energia. “La Regione gioca un ruolo importante ed ha compreso come sia necessario individuare degli strumenti per essere sempre più competitiva, tra questi vi sono la formazione, l’istituzione di bandi ed una visione di politica industriale territoriale”, continua. Anche il Presidente di CNA elogia l’utilizzo di bandi che permettono alle imprese di accrescere la qualità del proprio lavoro e di autofinanziarsi.
Conclusa la presentazione dei bandi, i relatori danno appuntamento al prossimo incontro, il 25 Maggio a Cinisello Balsamo.