Di Daniela Buonocore

L’Italia è la prima nazione europea che ha progettato il rilancio della Disability Card. Questo è quanto annunciato dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, durante la sua conferenza stampa.
L’Italia, quindi, sarà il primo Paese europeo ad adottare e rilasciare la Disability Card, ovvero una “carta disabilità”, destinata a tutti i soggetti fragili con invalidità riconosciuta dall’Inps, per semplificare la loro vita.
Il progetto denominato “EU Disability Card”, nasce dalla strategia dell’unione europea 2010/2020, finalizzata all’introduzione di una tessera che possa permettere alle persone con disabilità di accedere ad una serie di servizi gratuiti e/o a costo ridotto, sia in materia di cultura, tempo libero…etc., che di trasporti.
Tale progetto sarà praticabile, non solo nel territorio nazionale di appartenenza, ma anche in altri paesi europei, con una collaborazione di reciprocità internazionale.
La Disability Card Inps potrà essere richiesta, ovviamente con l’inserimento di tutti i dati necessari, da ogni soggetto che abbia un’ invalidità compresa tra il 64 il 100%, riconosciuta tramite una piccola procedura semplificata online, che permetterà all’interessato di accedere direttamente dal sito INPS.
Stando a quanto emerso infatti, le prime domande per ottenere la carta, potranno già essere inviate a partire dal Febbraio 2022, con il riconoscimento della Card entro e non oltre due mesi dalla richiesta.
Tutto ciò sarà possibile proprio perché l’istituto, seguendo l’attuale posizione del Governo nel rilancio del paese attraverso il PNRR, ha fatto sì di improntare una nuova operazione di digitalizzazione molto forte per rinnovare tecnologicamente tutto ciò che è possibile rinnovare.
Inoltre, il Presidente ha annunciato che la Disability Card sarà ben presto di possibile accesso a chiunque ne avrà bisogno, basta attendere la pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale, e poco dopo il nuovo servizio sarà attivo in tutto e per tutto, permettendo ai soggetti interessati di procedere con la richiesta.