di Martina Grandori

Oggi si pensa al Pianeta, Invest in our planet è il titolo della 52° edizione della Giornata mondiale della Terra, 52 sono i consigli per fare la differenza ogni singolo giorno dell’anno. Un’escamotage, un’occasione in più per Governi, grandi aziende, realtà emergenti e cittadini di portare avanti l’impegno verso la sostenibilità ambientale. Se ne parla ogni giorno di questa benedetta tutela ambientale, di quanto l’impegno per una svolta green sia di grandissima necessità. 

Più rinnovabili, più mobilità sostenibile, più economia circolare, ma anche politiche climatiche più ambiziose, maggiore coinvolgimento dei territori. Ed ancora cittadini promuser, attenti ad una spesa intelligente, ad uno stile di vita sostenibile, al riciclo, agli orti urbani. È quanto propone Legambiente, ancora una volta i piccoli gesti quotidiani da parte della comunità globale potranno fare la differenza. Soprattutto ora che con la crisi del gas russo il Governo italiano sta facendo un passo indietro sul discorso decarbonizzazione, e che i nuovi gasdotti previsti per uscire dalla dipendenza energetica  di fonti fossili attualmente in corso, non siano certamente il preludio di scelte pro-ambiente, sebbene si parli molto di sviluppo delle politiche di efficienza e delle fonti rinnovabili.

Un appello ad un maggior impegno arriva anche dagli scienziati italiani che hanno collaborato al sesto Rapporto IPCC (il rapporto scientifico elaborato dall’Onu): ribadiscono che se non faremo di tutto per abbattere le emissioni del 43% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2010, sarà impossibile mantenere la temperatura media globale entro gli 1.5 gradi e raggiungere le emissioni nette zero nel 2050. Bisogna quindi fare, fare rumore, farsi sentire, una vera e propria chiamata all’agire, all’azione per le nuove generazioni. Per la prima volta, Earth Day Italia quest’anno sosterrà idee e progetti frutto dell’ingegno dei giovani attraverso l’iniziativa Call4Earth – Produci il cambiamento in occasione della maratona #3OnePeopleOnePlanet. Una commissione selezionerà le proposte più interessanti che verranno ufficialmente presentate a novembre in occasione della Cop27 in Egitto.