di Veronica Graf

Otto isole nell’Oceano Atlantico dove poter staccare, allontanarsi dalla routine e tornare con nuove energie.
Si può scoprire la loro natura vulcanica, rilassarsi sulle spiagge paradisiache, entrare in foreste millenarie, volare con gli occhi su gole e scogliere da vertigini, immergersi in acque cristalline.
Godono di una varietà di paesaggi straordinari e sono luoghi dove si possono vivere esperienze infinite. E la cosa effettivamente più straordinaria é che si può andare quando si vuole, al momento dell’anno che si preferisce.
Sono le isole della primavera eterna, dove c’è il miglior tempo del mondo.
Ore di spiaggia sulla sabbia a prendere il sole e tuffi rinfrescanti in mare.. ma vi sono anche foreste, montagne o paesaggi vulcanici travolgenti e carichi di energia.
Per tutto questo, e molto altro, sono le isole della “rivitalizzazione”, sono un grande spazio ricreativo all’aperto, per godere di qualsiasi giorno dell’anno e da cui tornerete a casa come nuovi.
Milioni di anni per essere ciò che sono, otto isole che sono emerse dal fondo dell’Atlantico, per attraversare la superficie dell’oceano. Isole di vulcani dove è germogliata la vita, è riuscita a trovare il suo posto per trasformare questo arcipelago in uno dei luoghi più ricchi di biodiversità al mondo. Imponenti vulcani e campi di lava enigmatici che convivono con foreste lussureggianti; paesaggi austeri e ondulati che si alternano a profondi anfratti fiancheggiati da vegetazione; fertili vallate che sfociano in ripide scogliere… Terra dai mille colori e dal mare azzurro, angoli del pianeta in cui vivono specie uniche. Ed il cielo é sempre limpido e trasparente che quasi invita a contare le stelle.
Si possono fare innumerevoli sport, alcuni degli sport «vento-onda», come il surf o il windsurf, esplorando il fondo dell’oceano, guardando magnifici cetacei che nuotano in libertà; mentre sulla terraferma si possono fare escursioni o passeggiate sul dorso di cammelli, divertirsi in parchi acquatici tra i migliori a livello mondiale o andare negli zoo; anche in giardini botanici, acquari, musei e siti archeologici. Inoltre, c’è anche tempo per fare un vasto shopping e lasciare un po’ di forza per godersi la notte in uno dei tanti locali alla moda o assistere a spettacoli e concerti. Il clima migliore, spiagge meravigliose, una straordinaria varietà di paesaggi, innumerevoli piani per la coppia, con gli amici, la famiglia o senza compagnia… È un privilegio poter godere di tutto questo e molto altro a poche ore di distanza da qualsiasi città d’Europa.
Una destinazioni che offre sicurezza grazie ai più alti standard europei, con assistenza sanitaria di prim’ordine e altri servizi essenziali. Le Isole Canarie hanno rafforzato e implementato nuovi protocolli di sicurezza sanitaria per ridurre al minimo qualsiasi rischio.
Naturalmente, la visita é d’obbligo all’imponente Teide, che di notte è anche un luogo magico per guardare le stelle. A Tenerife tutto è davvero possibile ed ogni notte potrebbe essere la notte dei desideri…

Gran Cañaría, “continente in miniatura” è un’isola di contrasti. Lo stesso giorno ci si può godere la spiaggia, come Maspalomas e il suo impressionante campo di dune, e i paesaggi dell’interno, con pinete delle Canarie, burroni, calere vulcaniche… ci si può rilassare anche in una spa e prepararsi per la vivace vita notturna.

Lanzarote, cosí diversi i suoi paesaggi che sembrano di un altro pianeta, come il Parco Nazionale di Timanfaya. Vulcani e campi di lava che si perdono al di là della vista, uno sguardo che in precedenza si ferma nella varietà di colori di questa terra apparentemente sterile. Lanzarote è anche sinonimo di spiagge, case bianche e vigneti.

Fuerteventura ha invece infinite spiagge di sabbia bianca e acque turchesi, molte delle quali isolate. Questi spazi sono un paradiso per riposarsi, sentire la brezza marina, prendere il sole, fare il bagno in acque calme e cristalline… Ma anche per chi vuole sentire l’adrenalina si può surfare le onde e sfidare il vento.

La Palma, “la isla bonita”, é l’isola verde. Verde per le sue lussureggianti pinete canarie e verde per la laurylva, una formazione vegetale dell’era terziaria che ha trovato qui riparo. Impressionano i suoi paesaggi vulcanici, come il Taburient Boiler National Park, e le sue vette, dove si trova uno dei più importanti osservatori astronomici del mondo.

La Gomera, leggenda e magia. L’isola è un rifugio per una delle foreste di laurysilva più grandi e meglio conservate al mondo, che vive nel Parco Nazionale di Garajonay. Rocce e burroni che conducono a spiagge di sabbia vulcanica, meravigliose palme… é unica.

Hierro, “l’isola con l’anima”, é il silenzio e la meditazione pura. Paesaggi vulcanici che travolgono l’anima. È la calma dei suoi popoli, il suo ritmo.. È un circondata da un mare limpido, pieno di vita, così da non poter rinunciare, per gli appassionati, alle immersioni. Percorsi che attraversano foreste, ma anche luoghi vulcanici e sabbia. E’ un’isola fatta per essere “sentita”.

Ed infine.. la Graciosa, un piccolo tesoro, la più piccola delle Isole Canarie. Un luogo per perdersi sulle sue spiagge di sabbia bianca latte e acque turchesi. Si può rimanere nelle case di gesso, quasi sulla spiaggia, e godersi un delizioso pesce fresco mentre si ammira il tramonto e la luce arancione che proietta nelle imponenti scogliere del nord di Lanzarote.