5 C
Milano
venerdì, 2 Dicembre, 2022

“Un senso che non vorrei”, il nuovo singolo di Fabio Martorana

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Torna a far parlare di sé e della sua musica Fabio Martorana, compositore, attore e regista siciliano.Dopo i brani “Anima Bianca”, “Essere Come sei” e “L’essenza migliore”, il cantautore scrive il suo nuovo singolo “Un senso che non vorrei” in uscita su tutte le principali piattaforme. Nel brano prende vita la contrapposizione tra ciò che si prova quando finisce un rapporto e i bei ricordi indelebili che inevitabilmente affiorano dentro ognuno di noi facendoci provare emozioni uniche. La passione, la sensualità e l’amore, secondo il cantautore sono ingredienti indispensabili in un rapporto. Emozioni in continua evoluzione, un turbinio di sentimenti che Fabio Martorana ha voluto esprimere con una poesia in musica.

” L’ultimo stadio dell’evoluzione, quando finisce tutto ma non i ricordi che anzi crescono e si fanno sempre più forti e coinvolgenti, l’espressione giusta potrebbe essere ‘ti accorgi quanto ti manca, solamente quando non c’è più”, forse una frase fatta ma assolutamente vera. Sono mille i motivi per cui spesso siamo riluttanti nel dire mi manchi, ma sono anche mille i motivi per dirlo e alcuni di questi motivi sono rappresentati all’interno del testo”, spiega il cantautore. “E mi trovo qui davanti a questa finestra e vedo che non c’è più il tuo riflesso…”Quel riflesso che ci faceva sentire un tutt’uno con il partner, quel riflesso più mentale che fisico… quella mancanza viscerale che, forse, tutti abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita. E tutti siamo stati per un po’ all’interno di quella gelida stanza, dove appunto affiorano i ricordi.

“L’amore è pazzia – dice l’artista – o forse la pazzia è solo un altro stupendo ingrediente; sì quella sana follia che ci fa fare cose impensabili. Ma l’amore non può essere giudicato e neanche fermato essendo pura energia”. Da ingegnere (il cantante ha una laurea in Ingegneria civile ed è a capo di un’azienda che lavora su tutto il territorio Italiano), pragmatico, l’artista ci menziona una legge fisica “l’energia non si crea né si distrugge, ma si trasforma, passando da una forma a un’altra”, pertanto quando un amore finisce non si distrugge, ma acquisisce forme diverse. Può trasformarsi in un lontano ricordo che teniamo stretto nel nostro cuore, può trasformarsi in sentimenti che si rincorrono e si contrappongono.

Qualsiasi sia la sua evoluzione lascia sempre qualcosa dentro noi”. “C’è un tempo lo sai che non finirà mai…” Anche se la storia è finita, due persone continuano a pensarsi, soprattutto all’inizio della separazione. Non è forse energia anche questa? I ricordi di quegli istanti sono come un fiume in piena, un turbinio di emozioni che ci tengono legati alla persona che abbiamo amato profondamente e dentro alla stanza gelida tutto riaffiora e a volte ci distrugge e a volte ci consola. 

Fabio Martorana ha immaginato e voluto, in questo singolo,  uscire dalla gelida stanza (che rappresenta il vuoto che lascia un amore finito) per  tornare a vivere sì… ma accanto alla donna che ama, per rivivere questo rapporto che non è mai davvero finito. Insieme a Fabio Martorana, nel videoclip che presentiamo in anteprima, Maria Guerriero e Matteo Morelli, Sara Bartoli, Fortunata Toscano, Roberta Crolle, Giancarlo Caruso e Denny Saulli.Videomaker Pierpaolo Salvaggio, aiuto operatore Angelo Martorana e fotografia Boban Betti. Trucco e parrucco Azzurra Gherman.

Ufficio stampa 
Sonia Giugno

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img