di Paolo Peverini

Il suo stile arcobaleno, pieno di sfumature musicali, con un forte base underground, ha fatto parlare di lui anche per scoop che non riguardano la musica, ovvero per la sua vita personale, derivata dal ghetto.
Il suo nome tatuato in tutto il braccio, Tekashi 69, è ciò che lo rappresenta; la non piacevole esperienza che lo ha coinvolto in situazioni sgradevoli e portato fino all’arresto, uscito senza essere al corrente della pandemia con un comportamento scorretto (si è scusato), lo ha portato a dichiarare ai suoi fans di essere pieno di nuovi contenuti, promettendo due nuovi album. Senza lasciare il suo pubblico a mani vuote, nel frattempo, ha pubblicato ben quattro singoli, Gooba, Punani, Yaya, Trollz con un featuring piuttosto importante, Nicki Minaj.
Dal suo profilo Instagram, ha già annunciato che è pronto e carico per il suo primo nuovo album della promessa. Composto da 13 tracce, in cui include i suoi ultimi quattro singoli, ha una tracklist di 32 minuti. Del suo annuncio si sa già come sarà intitolato, Tattle Tales, con data presunta di uscita il 4 settembre 2020.