di Manuel Gallo

Da Sanremo a San Marino, ma sarebbe più adatto a San Patrignano”, questa la battuta infelice di Ezio Greggio sul cantante Achille Lauro. Indignazione e polemiche sullo storico conduttore di Striscia la Notizia, che ha lanciato l’ennesima frecciatina al cantante, associandolo alla tossicodipendenza.
Sui social si sono scatenati i fan di Achille e il suo manager, Angelo Canculli, che ha risposto a tono con un post su Instagram, non pubblico, dove dice che il programma satirico è “un programma vecchio e per vecchi e non durerà in eternità” e spiega che “non serve che ci si arrabbi per questo, né fare denunce, ma bisogna solo indignarsi per la strumentalizzazione che fanno del luogo di San Patrignano associandola al termine drogato”.
Una battuta infelice che ha scatenato i social, mandata in onda dal programma televisivo che per anni ha combattuto e tutt’ora combatte contro qualsiasi tipo di droga e tossicodipendenza, e soprattutto contro chi spaccia, basta ricordarsi dei numerosi servizi di Vittorio Brumotti, per cui il giornalista, ha rischiato di rimetterci le penne diverse volte.