di Manuel Gallo

Dopo aver combattuto una battaglia contro una delle malattie più brutte che esistano, nella giornata di ieri l’attrice Olivia Newton-John, ha perso contro il cancro, lasciandoci definitivamente. Era da tempo che soffriva di un tumore al seno, che piano piano ha l’ha portata alla morte all’età di 73 anni. La sua cura comprendeva un allenamento, sana alimentazione e medicina delle piante.
La morte è stata annunciata dal marito John Easterling; la moglie si è spenta serenamente nel suo ranch nel sud della California, affiancata da tutti suoi amici e parenti. Grandi e piccini possono ricordarla nell’indimenticabile ruolo di Sandy in Grease, al fianco di John Travolta.
La battaglia è inizia nel 1992, dopo essersi dimostrata una grande combattente e aver sconfitto il tumore, la violenta malattia si è ripresentata nel 2013, così come una doccia fredda, rivelandosi recidiva, estesa anche alla spalla, che l’aveva costretta a rinviare un tour negli Stati Uniti e in Canada. “Paura? No. Mio marito mi è sempre accanto, mi sostiene e sono convinta che sconfiggerò la malattia: questo è il mio obiettivo”, aveva confidato.