16.7 C
Milano
domenica, 23 Giugno, 2024

MILANO VIOLENTA. Tutti i crimini in città. 22 aprile 2014

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Arrestato per stalking un operaio 33enne italiano pregiudicato che da mesi perseguitava la sua ex italiana 30enne soffocandola con sms minacciosi. L’uomo è stato bloccato ieri alle 16.30 in piazza Bottini dove si era appena recato per un appostamento davanti al locale dove la sua vittima lavora. Ieri pomeriggio la vittima si era presentata in questura per denunciare l’uomo che, da quando è stato da lei lasciato dopo un anno di relazione, non ha mai smesso di mandarle sms ad ogni minuto, con contenuti minacciosi e violenti. Mentre riferiva agli agenti, l’ex le ha comunicato via sms che si trovava davanti al locale dove lavorava, in piazza Bottini. Gli agenti sono quindi intervenuti andando ad arrestare l’uomo con l’accusa di atti persecutori. 

Furto in appartamento ieri sera in viale Bianca Maria: il bottino, tutto in gioielli, non è stato ancora stimato. Ad accorgersene ed allertare gli agenti è stata la proprietaria di casa, 36enne italiana: rientrando verso le 23.30 ha trovato la porta di ingresso forzata. All’interno tutte le stanze erano state messe a soqquadro e mancavano numerosi gioielli di valore ancora da stimare.  

Lite tra condomini ieri sera in via Fleming: un 55enne è stato soccorso in codice verde al San Carlo. Ad allertare gli agenti è stato il ferito raccontando di essere stato aggredito a pugni in faccia da un vicino, per futili motivi. Giunti sul posto i poliziotti hanno trovato la vittima riversa sul divano ubriaca e senza alcun segno di percosse, né in viso né altrove. Dal pianerottolo è poi giunto il vicino, italiano di 68 anni, che ha confermato l’avvenuta lite ma ha spiegato che non si è trattata di aggressione e che la vittima “stava un po esagerando”. Il 55enne è stato portato per precauzione in codice verde all’ospedale San Carlo.

 Morsa all’orecchio e derubata di borsa e cellulare stamani una 40enne slava in viale Certosa poco dopo le 9.30.  Ad allertare gli agenti la vittima che ha riferito di essere stata aggredita alle spalle da un giovane nordafricano di circa 20 anni. Il rapinatore, a detta della donna, le avrebbe morso un orecchio e poi strappato dalle mani la borsa fuggendo a piedi con il bottino. Giunti sul posto, gli agenti hanno ritrovato la borsa in una via limitrofa con cellulare e contanti mancanti, circa 300 euro, e l’hanno restituita alla vittima che ha rifiutato le cure mediche. 

Sono stati avvertiti per un principio d’incendio in via Salemi, in zona Comasina, a nord di Milano e quando sono intervenuti, gli agenti della Questura, con i vigili del fuoco, hanno trovato per strada cinque bottiglie molotov, di cui 4 esplose, e quattro bombe carta, delle quali due esplose. Sono anche intervenuti gli artificieri per prendere in consegna il materiale. Gli agenti hanno controllato uno stabile vicino in cui sono stati trovati cinque stranieri, che non avevano collegamenti con molotov e bombe carta, ma che sono stati denunciati perché irregolari.

Arrestati per detenzione e spaccio di stupefacenti due marocchini, ieri, durante un controllo per prevenzione furti effettuato dal commissariato di Porta Genova. Si tratta di un 40enne già soggetto ad un ordine di carcerazione da eseguire, e di un 32enne pluripregiudicato. I due soggetti trovati in possesso di sostanza stupefacente sono stati messi in manette in via Odazio. 

Arrestati tre nullafacenti nordafricani ieri in via Bobbio mentre stavano scassinando la saracinesca di un bar, altri due complici sono fuggiti. Si tratta di tunisino 46enne, e di due egiziani, un 54enne e un 27enne. Sorpresi e bloccati dagli agenti del commissariato di Porta Genova durante un controllo di prevenzione furti specifico per il periodo pasquale, gli arrestati sono stati trovati in possesso di un piede di porco e di due biciclette, sequestrati. Durante la medesima attività preventiva degli agenti, in bar e centri massaggio della zona, sono state controllate 15 persone di cui una indagata in stato di libertà perchè trovata in possesso di un coltello con lama da 15 cm. Si tratta di un 37enne italiano. 

La Critica

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img