di Veronica Graf

Il programma sperimentale Mangiaplastica è stato definitivamente attivato. Questo progetto potrebbe essere la svolta e coinvolge i Comuni che acquistano eco-compattatori, ovvero macchinari per la raccolta differenziata di bottiglie in PET, riducendone il volume per favorire il totale riciclo.
Mangiaplastica finanzia l’acquisto di un solo eco-compattatore per i Comuni al di sotto di centomila abitanti, e di uno ogni centomila abitanti per i Comuni con una popolazione superiore.
Ogni amministrazione comunale avrà un contributo di 15.000 euro per eco-compattatori di capacità media e 30.000 per quelli con capacità alta.
Per fare domanda, i Comuni possono presentare richiesta sul portale Invitalia PA Digitale dall’11 ottobre 2021 ed, attraverso lo SPID, il rappresentante legale di ogni Comune avrà la possibilità di effettuare l’identificazione digitale per accedere al sistema e completare il processo.
La scadenza per effettuare le richieste sarà a 30 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale e le richieste verrano comunque valutate in base all’ordine cronologico di presentazione, quindi la tempistica è fondamentale.
Il Ministero della Transizione Ecologica è affiancato da Invitalia al fine di trarre le conclusioni finali del bando.
Tramite la creazione del template di richiesta CUP per l’acquisto dei beni denominato “Decreto Mangiaplastica”, tutti i Comuni potranno acquistare velocemente il CUP utilizzando un modello precompilato con tutte le informazioni necessarie.