di Manuel Gallo

E’ bastato un videoclip per trasformare l’arte in cronaca nera. I protagonisti di questa vicenda sono tre ragazzi di San Siro, conosciuti come Baby Gang, Neima Ezza e Samy Free. Attraverso i canali Instagram dei tre giovani cantanti la notizia è arrivata all’orecchio di tutti. I componenti della scena rap di Zona 7 sono stati arrestati ieri sera, dopo l’uscita del videoclip del loro ultimo pezzo, intitolato Rapina.
I capi di accusa sono dovuti a fatti accaduti parecchi mesi fa, accumulati ai precedenti dei tre rapper. Secondo quanto comunicato da Fanpage.it, i tre avrebbero aggredito e derubato di oggetti di valore, tra cui delle collanine d’oro, alcune persone in zona Colonne di San Lorenzo e in piazza Vetra, a Milano.
Per il momento sembrerebbe che a rischiare il carcere sia solo Baby Gang, mentre per gli altri due sono stati richiesti i domiciliari.
Questa non è la prima volta che la situazione di San Siro si vive con aria di tensione. Altri avvenimenti sono accaduti nei giorni scorsi, addirittura alcune sparatorie, alla base il dissing fra rapper e gang rivali.