2.1 C
Milano
sabato, 28 Gennaio, 2023

Violenza sessuale in metropolitana. 2 in 2 giorni.

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

La palpeggiata è di fatto una violenza sessuale e come tale è punita dal codice penale. L’arresto è obbligatorio, se vi è stato contatto, perchè è un reato contro la persona. Puó sembrare una punizione troppo pesante, ma è il risultato di una dura battaglia condotta per convincere alcune persone a non avere comportamenti prevaricanti e umilianti nei confronti del prossimo, donna o uomo che sia.

2 volte in 2 giorni. Sempre sulla linea Gialla della metropolitana

La polizia è intervenuta due volte in due giorni nella stessa stazione della metropolitana. È quella di Duomo, sulla linea gialla, in direzione San Donato. I poliziotti hanno arrestato e portato a San Vittore due uomini.

Domenica mattina. La vittima ha 14anni

Il primo caso domenica mattina alle 9. Un uomo di 44 anni viaggiava sulla metropolitana insieme alla figlia di 14 anni, quando un altro uomo si è avvicinato alla ragazzina e le ha palpeggiato il sedere. Il padre sì è accorto, non ha perso la calma e ha fermato il 27enne. In stazione Duomo ha chiamato la security di Atm che, a sua volta, ha allertato le volanti della polizia di stato.

L’uomo, un 27enne italiano, è stato arrestato e portato a San Vittore. È accusato di violenza sessuale aggravata in quanto la vittima è minorenne.

Lunedí mattina il secondo arresto per violenza sessuale

Questa mattina alle 8.50, sempre alla stazione Duomo della linea 3 della metropolitana, sempre sulla banchina in direzione San Donato, un altro arresto in flagranza per violenza sessuale. Gli uomini in borghese della Polizia di Stato, del comparto della polizia metropolitana, hanno bloccato un uomo che si stava strusciando contro una giovane di 24 anni. In questo caso, si tratta di un uomo di 30 anni italiano ma di seconda generazione. Ora si trova in stato di arresto, accusato di violenza sessuale, nel carcere di San Vittore di Milano.

- Advertisement -spot_imgspot_img
Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti
Sono metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima a interessarmi di cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Nel tempo sono diventata una giornalista e una Web and Seo Editor Specialist. Ora scrivo per alcune testate e coordino portali di informazione. Dal 2000 al 2019 sono stata anche una speaker radiofonica.

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img