6.8 C
Milano
venerdì, 23 Febbraio, 2024

Ricomincia la scuola: indicazioni e novità

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Prime scuole aperte in Italia già dal 5 settembre: gli studenti di Bolzano, Valle d’Aosta, Piemonte e Trento hanno dato il via al nuovo anno scolastico.
Molte riapriranno invece il 13 settembre, come nel caso della Campania, ed altre venerdì 15, come nel caso dell’Emilia Romagna e della Toscana.  

Giorni diversi quindi, ma si ritorna comunque tutti a scuola, stavolta però con delle novità. 

Si terrà fede a quelle che sono le indicazioni del Garante della Privacy, ci sarà l’utilizzo dello smartphone in classe e saranno trattate tematiche relative al bullismo e al voto in condotta.

Gli esiti degli scrutini potranno essere resi pubblici, mentre le informazioni in merito al rendimento scolastico seguiranno un regime di conoscibilità, stabilito dal Ministero dell’Istruzione. Vietate invece le pubblicazioni online degli esiti degli scrutini, poiché questi, una volta pubblicati, rischiano di rimanere lì per un tempo indefinito ed essere quindi utilizzati e letti anche da soggetti estranei che potrebbero riportare ripercussioni sul soggetto stesso e su chi gli sta intorno. 

Garantito anche l’utilizzo di cellulari e di apparecchi per registrazione di audio e immagini, ma solo ed esclusivamente per fini personali, senza quindi violare la libertà altrui e dando comunque alle istituzioni scolastiche la possibilità di regolare o inibire l’utilizzo di tali dispositivi elettronici. 
Eventuali registrazioni effettuate all’interno della classe non dovranno per legge essere diffuse senza aver ottenuto precedentemente l’esplicito consenso delle persone coinvolte, importante quindi prestare particolare attenzione a tutto ciò che verrà caricato su blog o social network. 

Tutto cambia per le immagini e le foto scattate durante le recite e le gite scolastiche, che vengono raccolte per fini personali; per pubblicizzare il tutto su internet e social, occorre il consenso dei genitori degli altri minori presenti all’interno delle registrazioni. 

Il voto di condotta avrà un impatto maggiore, influenzando anche quelli che saranno i crediti per l’ammissione aell’esame di maturità. 

In caso di sospensioni superiore a due giorni, lo studente verrà poi chiamato a svolgere attività di cittadinanza solidale attraverso strutture convenzionate e tale attività potrà anche proseguire oltre la durata della sospensione stessa. 

Altra importante novità è l’introduzione di 50.000 docenti con funzione di tutor che si impegneranno con gli studenti di circa 70.000 classi dell’ultimo triennio delle scuole superiori, per aiutare i ragazzi nelle loro scelte future e nello studio. 

Resta critica la situazione del rincaro del materiale scolastico che vedrà ancora una volta non poche polemiche 

di Daniela Buonocore 

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img