Regina Schrecker ha accettato con entusiasmo l’idea dell’artista Corrado Veneziano e della critica d’arte e coordinatrice del progetto Francesca Barbi Marinetti ed ha subito abbracciato il loro invito ad impreziosire con altri punti di vista artistici, la Mostra ISBN Dante e altre Visioni nell’ambito delle celebrazioni Dantesche, con i contributi estetici ed emozionali più genuini del suo impegno di stilista di Moda, percependo  immediatamente il senso della sfida prestigiosa  che di accingeva ad affrontare.
Calare all’interno di un’opera pittorica tutta dedicata alla spiritualita’ ed alle geniali intuizioni  sociali e politiche di Dante, la fisicita’ delle immortali  protagoniste del suo viaggio poetico  ed accendere una luce di vitalita’ sui destini  di Francesca, Pia e Beatrice: questa Le è parsa una occasione irripetibile concessa alla Sua innata passione  per l’universo della Cultura e dell’Arte .
La mostra di Corrado Veneziano, unica personale di artista contemporaneo inserita nel programma ufficiale del MIC dedicato a Dante 700 ed esposta nel porticato del Conservatorio di Musica di Santa Cecilia, costituisce un felicissimo momento d’incontro di temi artistici quali letteratura, pittura, musica e design, incontro che è appunto il segno distintivo di ogni progetto intestato alla Cultura.
Il piccolo ma significativo  spazio  che ha inteso ritagliarSi nel prestigioso contesto della Mostra, vuole sottolineare l’importanza ed l’ammirazione che Dante ha dedicato alle Donne , gia’ allora destinatarie di ingiuste coercizioni ed a quell’Amore ” che tutto redime, riscatta, trasforma” .
Ha infatti voluto creare una visibilita’ attualizzata alle protagoniste femminili del viaggio di Dante e le ha proposte tutte negli abiti piu’ eleganti e belli,  del loro vissuto terreno per le sfortunate Francesca e Pia e del suo ruolo celestiale ed angelicato per Beatrice.
Paola Zanoni
Giornalista