È successo sabato 26 agosto negli uffici della polizia ferroviaria di Milano Lambrate, che si trovano all’interno della stazione di Lambrate. Un uomo di 45 anni, italiano, aveva perso i documenti. Li hanno ritrovati gli agenti della Polizia Ferroviaria che lo hanno contattato e gli hanno chiesto di andare in stazione a ritirarli.

Quando l’uomo si è presentato I poliziotti hanno potuto verificare che si trattava proprio dell’intestatario dei documenti lo hanno arrestato. Infatti da un controllo tramite lo Sdi (il sistema digitale interforze) immagini sul suo nome e sul suo codice fiscale è emerso che su di lui pendeva un provvedimento di cattura a seguito di una condanna per spaccio di stupefacenti. Doveva scontare una pena detentiva di 8 mesi e 23 giorni di reclusione.

Probabilmente non era al corrente. Si può ragionevolmente pensare che se avesse saputo di essere stato condannato e che lo stavano cercando per arrestarlo e portarlo in carcere non sarebbe andato a riprendere i documenti nella stazione della Polizia Ferroviaria. Ora l’uomo si trova nel carcere di San Vittore a Milano.