Il centro di monitoraggio dei rischi di regione Lombardia, allerta Lom, ha segnalato che dalle 18 di oggi fino a la mattinata di domani mercoledì 31 agosto ci saranno dei rischi per le condizioni metereologiche e per i temporali anche sul nodo idraulico di Milano. Si tratta di un allerta gialla, cioè di rischio di ordinario. È il livello più basso di rischio, dal quale però si convocano i centri operativi comunali (COC) della protezione civile. Il cocco di Milano si occuperà di monitorare e coordinare eventuali interventi per pericoli causati dai possibili temporali

Il codice di allerta gialla è stato segnalato anche per il rischio idrogeologico e idraulico, però a partire dalla serata di oggi. Milano è una città che sorge su un nodo idraulico particolarmente complesso, composto da risorgive, laghetti di cava, canali, torrenti, fiumi e rogge sia di superficie sia tombinati. Milano e anche una città che si è sviluppata sia verso l’alto sia verso il basso, e vi sono molti cantine, parcheggi interrati, metropolitane, i passanti ferroviari che si trovano a diversi metri sotto terra. Il record è della fermata di Dateo sulla nuova M4 Linea Blu. La fermata, che non è ancora in funzione, si trova a 34 metri di profondità sotto la città. La stessa altezza di una palazzina di 11 piani.