8.5 C
Milano
mercoledì, 28 Febbraio, 2024

Lello Basile: il “Principe” della movida campana

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Campania, terra del sole, del mare, delle montagne, dei vulcani, del buon cibo, della cultura e delle tradizioni, ma anche luogo altamente folkloristico che coinvolge città come Napoli, Caserta, Salerno, Pompei etc.

Come ogni “regno” che si rispetti, anche quello della movida campana è “governato” da Lello Basile detto “il Principe” 
Uomo di alto livello, elegante e di immensa bravura, fin da bambino ha sempre avuto idee chiare sul suo futuro. La passione per la musica, l’amore per la cultura e il suo talento innato nello scovare nuovi artisti, l’hanno portato, già da ragazzo, a frequentare il liceo artistico. 

Appartenente ad una famiglia che tiene all’immagine e all’etichetta, Lello non ha permesso a nessuno di influenzarlo, e ha continuato a seguire la sua passione per il ballo, dedicandosi all’organizzazione di eventi e, di tanto in tanto, ad esprimere la sua passione per la musica attraverso murales e disegni. 

Il Principe ha iniziato così ad alternare momenti di studio, a serate all’interno dei locali, come il “Pandemonio” lo “Lo sfizio”,  alla nostra domanda: “come mai nonostante il divario culturale ed ambientale che contraddistingue questi due locali, hai deciso di frequentarli  entrambi?”, il Principe risponde: “nella vita bisogna conoscere il buono e il cattivo tempo e trarre da essi il miglior insegnamento, è  proprio dalle cose peggiori che si impara ad essere migliori”. 

Si trasferisce poi ad Ibiza, dove apre un negozio, e resta lì per circa 15 anni. Lavora dapprima  come PR, organizza inoltre feste private ed eventi.
Diventa così, in poco tempo, il PR più richiesto nella zona di Ibiza ma l’amore per la sua terra lo riporta a Napoli.  
Ci racconta infatti di una sera in particolare che ha segnano il destino di tutta la sua carriera: “era una sera del 1987 e, mentre ero al Cinema Posillipo, ricordo con un velo di malinconia ma anche di assoluta soddisfazione che, guardando verso il palcoscenico, con la pelle d’oca, sognavo di salire su quel palco nel ruolo di organizzatore, e così fu. 
Continua così il suo lavoro da PR nei migliori locali campani, come Villa Domi, Red Carpet, Oasi Navarro e Mama Ines, per poi tornare lì dove tutto ebbe inizio, dove il suo sogno divenne finalmente realtà, il cinema Posillipo per l’appunto, ora Teatro Posillipo dove organizza spettacoli, cene, balli e animazione. Questo è il luogo preferito dei napoletani, e non solo. 

Basile incontra poi Pasquale Coppola e Valentino Voice, due grandi artisti che in poco tempo diventano suoi soci e insieme, nel 2013, danno il via a quella che oggi è la società organizzatrice di eventi più richieste in tutta la Campania, Le Mèditerranèe.
Completo di tutto, Le Mèditerranèe, non lascia nulla al caso, foto, musica, cantanti, artisti, cibo, balli….il divertimento è assicurato. 

Da qui il successo raggiunge vette altissime, tanto che il Principe organizza eventi 7 giorni su 7, tra pranzi domenicali ed eventi di ogni genere, anche per le festività, accumulando diversi sold out. 

Questo grazie anche al suo talento innato nel riscoprire artisti di alto livello come lo stesso Andrea Sannino o Gennaro Filisdeo figlio di Maurizio Filisdeo che dai capodanni napoletani e ora il miglior dj tutta la Campania tanto da esser stato richiesto al Black Shine in America. 
Questo è ciò che emoziona di più il principe, oltre al calore dei suoi amici, come la principessa Giusy Avenia, sua leale compagna d’infanzia, sempre al suo fianco: “Giusy è una persona squisita, piena di vita, capace di far ballare i morti”- così il Principe descrive Giusy Avenia, soprannominata “Principessa delle serate”. 

Alla nostra domanda: “come ti vedi tra trent’anni?”, il Principe risponde: “mi vedo esattamente così, come sono adesso, forse aiutato da un bastone con occhi di rubino rosso per sorreggere il peso dell’età, così da poter salire ancora sul palco dove, soddisfatto di tutto ciò che ho costruito, saluterò con orgoglio il mio pubblico e poi, sedendomi in mezzo a loro nella sala, gioirò della loro felicità.” 

Possiamo quindi concludere con un grande insegnamento che il Principe senza volere ci ha trasmesso: “il corpo con il tempo cambia, ma l’anima di chi ama il ballo, la musica ed il sano divertimento, non invecchia mai.” 

di Daniela Buonocore 

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img