20.9 C
Milano
lunedì, 20 Maggio, 2024

Il degrado delle scuole a Villaricca: “il comune ci ha abbandonati”

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Sempre più pressanti le richieste da parte dei cittadini di Villaricca, giustamente agitati e sconfortati per le problematiche del territorio. 

La popolazione si sente abbandonata e offesa da un’amministrazione comunale che pare abbia dimenticato completamente i suoi concittadini. 

Il Comune di Villaricca, attualmente gestito dalla presenza dei commissari, sembra ignorare problematiche già trascurate dalla vecchia amministrazione comunale. 

Ville comunali in stato decadente con giostre inutilizzabili ,mancanza di fontanine o, in alternativa, grosse perdite d’acqua anche dal sottosuolo, sterpaglie ed erbacce lungo i marciapiedi con presenza di escrementi di animali e mancata pulizia, rendono il tratto pedonale impraticabile, mentre l’assenza di dossi lungo i tratti che permettono l’accesso alle scuole o alle ville comunali, aumenta il rischio di incidenti.

Cosa ancora più disarmante sono le condizioni nelle quali versano gli istituti scolastici. 

Numerosi i reclami da parte dei genitori che evidenziano costantemente la mancata presenza degli enti comunali e degli interventi degli addetti, sia per l’istituto Gianni Rodari che per l’Iitalo Calvino; in entrambe le scuole, infatti, molti dei bagni sono inaccessibili. In particolare presso l’istituto Italo Calvino di via Bologna, maestre, alunni e genitori di questi ultimi, lamentano da tempo una scarsa pressione dell’acqua. 

Problematiche queste riportate anche tramite PEC, regolarmente protocollata, all’attenzione dei commissari del Comune di Villaricca, dallo stesso dirigente scolastico dell’ istituto e più volte evidenziate anche dall’associazione FareAmbiente. 

I genitori esasperati gridano: “ci avete abbandonati, i nostri figli ogni giorno studiano in condizioni non adatte ad una scuola, a breve arriverà anche il  freddo e i termosifoni non possono funzionare, vogliamo rispetto e dignità per i nostri bambini”. 

Le maestre commentano così la situazione: “non possiamo lavorare in queste condizioni, poco personale e mancanza d’acqua non ci garantiranno una totale pulizia degli ambienti che verranno utilizzati per la mensa”. 

“Ci auguriamo che, le imminenti elezioni, possano portare alla risoluzione di tali problematiche, anche se questo non dovrebbe essere il movente che spinge all’intervento degli addetti comunali”- dichiara FareAmbiente in una nota di demerito al comune, che da tre anni coopera per il benessere dei cittadini Villaricchesi. 

di Daniela Buonocore 

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img