Mercoledì 24 agosto all’alba due marocchini, di 23 e 26 anni, irregolari e con precedenti hanno tentato dei furti in auto. Sono stati presi al primo tentativo. Hanno infatti tentato di rubare all’interno di un’auto che era parcheggiata in Piazza San Sepolcro, a Milano, proprio di fronte al commissariato Centro della Polizia di Stato. L’agente di turno di guardia al commissariato era della guardiola all’ingresso quando sui video le le telecamere di sorveglianza sono apparsi i due ladri che si erano appena messi all’opera per scassinare il finestrino dell’auto. La gente ha immediatamente chiamato i colleghi che per arrestare i due non hanno dovuto far altro che uscire dall’ufficio.

Sono stati arrestati e accusati di tentato furto aggravato. Il 26enne aveva con sé anche tre telefoni Smartphone, quindi si è aggiunta per lui l’accusa di ricettazione. Il 23enne aveva addosso, invece, un coltello. Oltre al furto aggravato ora è accusato anche di porto abusivo di arma. Le probabilità che il proprietario dell’auto parcheggiata davanti al commissariato fosse un poliziotto sono molto alte. Il che rende il posto ideale per farsi arrestare, ma non per rubare.