4.4 C
Milano
venerdì, 3 Febbraio, 2023

FareAmbiente Campania si riunisce per cooperare con grande sinergia

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

di Daniela Buonocore

Il Movimento Ecologista Europeo FareAmbiente è come sempre in prima linea per la tutela e la formazione di un movimento ecosostenibile per un mondo “total green”. Il 27 Maggio si è pertanto tenuto un incontro organizzato con i vari soci regionali di FA della Regione Campania guidata dall’Avvocato Vicepresidente Regionale Campania, Francesco della Corte. All’incontro hanno presenziato anche tutti gli altri capi responsabili delle sedi provinciali e le guardie ambientali zoofile Vincenzo Scatola ed Eugenia Mursa che hanno sottolineato l’importanza della tutela ambientale e della formazione di nuove figure attraverso un corso ideato e gestito dagli stessi responsabili del settore. Discorso ripreso poi dall’Avvocato Francesco della Corte che con grande loquacità ha reso noto come sia importante per tutti i soci accedere alla nuova sezione della scuola di Alta Formazione in Transizione Ecologica, promossa dal Professor Pepe che, al fine di formare nuovi amministratori delegati come figure essenziali per le varie sedi site in Regione Campania. All’occorrenza l’avvocato Giovanni della Corte, in veste di responsabile dell’area legale regionale e presidente del laboratorio di Nola, ha dato un contributo determinante per il ruolo che FA dovrà investire anche per la tutela degli animali, specie in un mondo dove la scarsa cultura porta a considerare più pericolosa la defecazione delle rondini rispetto al danno che l’inquinamento industriale o marittimo possano apportare ai cittadini. Pertanto, affiancato dalle validi collaboratrici Anna Rea, Emilia Sciopero e Stefania Cusano, quali amministratrici delle sedi di Pomigliano d’Arco, ha parlato della loro lotta che con grande ardore combattono contro la ventennale fabbrica che nel loro Paese, su 51 versamenti annui previsti, ne scarica circa 47 ogni 4/5 mesi, utilizzando materiali altamente tossici per l’ambiente e per l’essere umano.
La riunione si è conclusa con grande sinergia e collaborazione da parte di tutti i soci che hanno espresso il loro unico obiettivo mirato ad un mondo coltivato con  cultura ambientalista  da diffondere in tutto il mondo.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img