Arteterapia per curare corpo e anima: cos’è e come funziona

0
39

Siamo di fronte a un metodo terapeutico nato ormai qualche decennio fa per migliorare il nostro stato psicofisico. Si tratta di una disciplina che valorizza tutte quelle risorse che l’arte riesce a far emergere, aiutandoci poi a stare meglio.
Un tema che verrà affrontato nella nuova Università MAB ( Moda- Arte- Benessere) presso UNIMEIER , l’Università associata alla Bocconi e che verrà presentata portando degli esempi come il Museo Poldi Pezzoli. Un palazzo storico, meraviglioso nel centro di Milano. Una raccolta di arte nata dalla passione di Gian Giacomo Poldi Pezzoli, un raffinato collezionista del XIX
secolo.


L’importanza di itinerari didattici ed educativi che il museo struttura dal 1974 attraverso visite guidate, laboratori, percorsi specifici e pubblicazioni, studiati per ogni tipo di pubblico.
La storia riporta tra armi ed armature antiche , smalti limosini, oreficerie francesi e lombarde del Medioevo e del Rinascimento , tappeti, arazzi, gioielli, mobili e dipinti, più di seimila oggetti che ci fanno viaggiare nel tempo e che compongono le collezioni, favorendo un approccio multidisciplinare all’arte e trasformando il Museo Poldi Pezzoli in un luogo di relazione, apprendimento e di studi, in quanto le visite ed i laboratori sono condotti da storici dell’arte qualificati.


L’arteterapia è così sviluppata con le visite ed i laboratori che diventano una scoperta e una conoscenza che sviluppa lo spirito di osservazione e senso critico permettendo di dare valore al passato per comprendere meglio il presente. I Servizi Educativi del Museo Poldi Pezzoli conducono i visitatori con attività studiate per ogni esigenza in base alle specifiche necessità di ogni categoria di pubblico.
Il Museo offre ai docenti materiale di lavoro per integrare e puntualizzare la propria formazione ed i programmi didattici, collegando tra loro Arte, Storia, Letteratura , Geografia, Antropologia e Tecnologia.

di Susanna Messaggio

BSolutions