di Manuel Gallo

Sei anni di assenza e un passato descritto in tre album che l’hanno resa una celebre icona della musica contemporanea, Adele è tornata con il suo nuovo album 30. Ben 12 tracce, una dopo l’altra affrontano il tema dell’amore e del dolore allo stato puro e profondo. 30, come è stato preannunciato tramite una diretta Instagram dalla stessa autrice, parla di “about divorce, baby, divorce”, rivelandosi un capolavoro musicale ed emozionale, come solo la cantautrice sa fare.
Dal matrimonio al figlio, fino al divorzio, Adele decide di ripartire da capo, usando proprio la sua arte. Spoglia la sua anima, mostra le sue fragilità e le trasforma in musica, dividendosi in 12 brani.
Le parole pronunciate dall’artista sono «I’ll be taking flowers to the cemetery of my heart» (Porterò i fiori al cimitero del mio cuore) in Strangers By Nature; le ultime sono «The feelings flood me to the heights of no compromise» (I sentimenti mi inondano fino alle vette del non compromesso), in Love is a Game, brano che si è rivelato il più intimo e sincero di tutto l’album, nato dalla collaborazione con il produttore britannico Inflo.