SONDAGGI ELETTORALI, il Centrodestra soppianta il Movimento 5 Stelle

Parlano chiaro gli ultimi dati elettorali aggiornati al cinque ottobre. Una forte crescita del centrodestra e, in particolare, di Forza Italia, ha stravolto le intenzioni di voto dei cittadini alle prossime elezioni.

La perdita di terreno del PD e del Movimento 5 stelle sembra aver favorito questo nuovo assetto. La causa della crisi? Molti sospetti, anche tra gli stessi pentastellati, sono diretti al nuovo candidato premier Luigi Di Maio.

“Il nostro sarà il governo della riscossa degli italiani” dichiara il nuovo leader del movimento al momento della sua nomina a Rimini “formeremo una squadra di governo di cui essere orgogliosi”. Belle parole che non hanno trovato riscontro nei sondaggi elettorali recenti: in molti non sono ancora riusciti ad ingoiare il rospo di una salita al Colle del candidato premier rimasta all’oscuro.

Ora Di Maio annuncia il nuovo obiettivo di risalita nella china dei sondaggi, anche interni allo stesso Movimento, ma i dati non mentono: il centrodestra unito, secondo i sondaggi elettorali SWG, sembra avere un decollo.

Cala dello 0,6% il Movimento 5 stelle, dal 26,5% al 25,9% come risultato finale. Insieme decresce di due decimi anche il PD che va a 26,9% mantenendo comunque la prima posizione, nonostante il punteggio poco esaltante.

Lo sprint in avanti va assegnato a Forza Italia che cresce di nove decimi raggiungendo il 14%. Il partito alleato Lega Nord non è da meno con il suo 15,7% dopo aver acquistato uno 0,2% dal sondaggio della scorsa settimana. Infine un decimo in più anche per Fratelli d’Italia al 4,6%. Si aggiudica quindi un ottimo 34,1% il centrodestra nel complesso.

Qualche dato anche sull’area di sinistra: il Movimento Democratici e Progressisti cresce del 3% al 3,2%, a discapito dell’insieme di Pisapia che cala invece di tre decimi. Ne acquista altrettanti la Sinistra Italiana che passa dal 2,2% al 2,5%. Decresce la Rifondazione Comunista aggiudicandosi uno scarso 0,6%. Nel complesso la sinistra radicale si porta a casa un risultato finale dell’8,0%, leggermente inferiore ai punteggi del precedente sondaggio.

Possono sentirsi soddisfatti i partiti di centrodestra con questa nuova evoluzione statistica. La vera corona del sondaggio va a Silvio Berlusconi e al suo partito Forza Italia che ha spazzato via ogni dubbio di un decollo avvenuto con successo, rispetto ad una Lega di Matteo Salvini che acquista pochi punti, tentennando ad una crescita sporadica successiva.

Tanto ottimismo dunque per l’ex Cavaliere che si prospetta in un possibile ritorno da leader alle prossime elezioni.

Sofia Airoldi

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.