25.4 C
Milano
domenica, 16 Giugno, 2024

Eros e corteggiamento: impariamo dagli animali

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

di Martina Grandori

Andare a lezione di corteggiamento dagli animali, e, perché no, addirittura di giochi erotici e tattiche amorose, potrebbe essere una curiosa esperienza per noi esseri umani, spesso prigionieri di regole e preconcetti che si rivelano perdenti. Le ricerche sulla fervida vita di coppia delle creature di Madre Natura svelano curiosi, impensabili e bellissimi comportamenti passionali che gli animali hanno. Perché l’eros, per molte specie, non è assolutamente relegato al momento dell’accoppiamento: gli animali, in molti casi sono quasi ossessionati dal sesso, per questo si accoppiano più del dovuto.
Tutto ciò viene raccontato in Il gorilla ce l’ha piccolo (HarperCollins) dal biologo con un dottorato in Scienze Naturalistiche Vincenzo Venuto. Il libro tratto dai sui celebri podcast su storielibere.fm, è una guida alla sessualità degli animali di cui fa parte anche l’uomo. Osservando il comportamento degli animali, scrive Venuto, si potrebbe capire meglio anche qualcosa di noi, partendo proprio dal quell’avverbio interrogativo “perché”. Una miccia alla curiosità e allo scoprire l’avvincente mondo animale che ci circonda, e che spesso ci sembra lontanissimo da noi. Ma non è così. Quando si parla di accoppiamento animale, non si tratta soltanto di un istinto naturale, ma di una forza che ha un ruolo centrale nella sopravvivenza e nell’evoluzione delle specie. Lo sapevate che il pene di un gorilla raggiunge “solo” tre centimetri al momento dell’erezione e ha due testicoli grandi come un’acino d’uva? Mentre le femmine di granchi “violinisti”per soddisfare le loro voglie, scelgono i maschi con la chela sinistra più grande. E che dire delle femmina di pesce palla bianco che scelgono il maschio che disegna meglio sul fondale del mare, e quelle dell’uccello giardiniere si concedono solo al maschio che ha costruito l’alcova più bello.
Al risaputo concetto di selezione naturale di Charles Darwin, si accosta quello di selezione sessuale: una specie sopravvive altresì per merito della libido. Perché, ovviamente, il sesso non è una prerogativa solo umana, ma, tra tante differenze e altrettante analogie, accomuna tutte le specie animali. Così Vincenzo Venuto, accompagna il lettore in un meraviglioso viaggio attraverso il regno animale spiegando tutte le sfaccettature della seduzione con cervi e pesci-palla, la fedeltà con i pappagalli, il corteggiamento con i delfini, l’atto sessuale con coralli, pipistrelli e salmoni, toccando tanti altri temi, fra cui il tradimento, l’omosessualità, l’organizzazione sociale e perfino il lutto, nel commovente capitolo finale, attraverso gli elefanti. L’autore veste anche i panni del sociologo. Non tralascia il comportamento di alcune categorie sociologiche come gli adolescenti milanesi, gli uomini parrucca della Papua Nuova Guinea e i pigmei Bayaka. Altro che contronatura: dal comportamento animale dovremmo prendere spunto per ritrovare una vita amorosa appagante.

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img