13 C
Milano
giovedì, 25 Aprile, 2024

DL IRPEF: 2014 BONUS DA 620 EURO. Dal 2015 950 euro in più negli stipendi

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Secondo la bozza del decreto, voluto dal governo Renzi, sul taglio dell’Irpef nel 2014 arriverà un bonus per i contribuenti. Sarà pari al 3,5% per i redditi fino a 17.714 euro mentre si attesterà a 620 euro fino ai 24.500 euro. Poi scenderà progressivamente fino alla soglia dei 28.000 euro.

Il bonus salirà a 950 euro per la fascia tra i 19mila e i 24.500 euro nel 2015, quando il “credito” si distribuirà sull’anno intero. Sotto questa soglia il beneficio sarà calcolato sul reddito e sarà pari al 5% del totale. 

Il dl prevede anche le coperture per assicurare un bonus agli incapienti: le risorse per loro sono comprese nelle coperture da 6,7 miliardi indicate dal governo, senza necessità di ricorrere a fondi aggiuntivi. La bozza dice infatti che non si tratterà più di detrazioni Irpef, e quindi anche chi rientra nella “no tax area”, potrà godere dello stesso trattamento di chi paga l’imposta. 

La bozza prevede inoltre che le risorse per finanziare il Servizio sanitario nazionale saranno ridotte di circa 2,4 miliardi di euro da qui al 2015: quest’anno i tagli saranno pari a 868 milioni, nel 2015 a 1,5 miliardi. 

C’è poi il capitolo Irap, con l’aliquota principale che passerà dal 3,9% al 3,5% nel 2015, mentre per quest’anno si prevede un’aliquota intermedia pari al 3,75%. Scendono anche le altre aliquote previste per banche e agricoltura, rispettivamente dal 4,2 al 3,8% e dal 5,9 al 5,3%.

La Critica

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img