9.8 C
Milano
giovedì, 29 Febbraio, 2024

Dall’era glaciale all’era dell’ebollizione

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Il cambiamento climatico che in questi giorni è stato protagonista più discusso delle nostre giornate, non smette di destare preoccupazione. 
Si parla infatti di “era dell’ebollizione globale”. 

Il segretario generale dell’ONU Guterres, dopo le registrazioni delle temperature massime del mese di luglio, ha dichiarato che questo è stato il periodo più caldo mai registrato nel mondo fino ad ora e che quindi, il cambiamento climatico, rappresenta un problema serio, preoccupante e terrificante. 

Ciò che è peggio, è che pare che questo sia soltanto l’inizio di un lungo periodo di caldo atroce. Bisognerà pertanto adoperarsi per provare a limitare la crescita delle temperature. Il tutto dovrà avvenire attraverso un’azione immediata ed efficace. 

Stando alle dichiarazioni del programma satellitare della World Meteorological Organization, le temperature globali registrate in questo mese hanno superato i record già raggiunti il mese precedente, pertanto la crescita delle temperature non sembra fermarsi. Quest’ultima, insieme all’aumento dell’inquinamento che intrappola la luce solare, peggiora gli effetti climatici, attraverso l’effetto serra. 

Bisognerà pertanto ridurre le emissioni di gas serra il prima possibile e salvare il clima del nostro pianeta per salvare la nostra stessa vita. 

 di Daniela Buonocore 

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img