di Manuel Gallo

L’Arena di Verona affronta un viaggio nei tre decenni più iconici della musica italiana e internazionale.
Nelle serate del 12 e 14 settembre scorso, Amedeus ha coinvotoe il pubblico presente in un viaggio temporale che inizia dagli anni ‘60 fino agli indimenticabili anni ’80.
Arena Suzuki ’60 ’70 ’80 è il format televisivo andato in onda su Rai1 sabato 25 settembre per la prima volta, condotto appunto da Amedeus, che è riuscito a battere in ascolti del programma in onda su Mediaset Tu Si Que Vales.
Amedeus è riuscito a portare per la prima volta nell’anfiteatro veronese una vera consolle. Lo show è cominciato con un gruppo iconico degli anni ’80, gli Europe, con il loro brano intramontabile, The Final Countdown, portando alla ribalda l’Arena di Verona dal primo istante, facendo rimanere il pubblico in visibilio. Tra i nomi presenti nella scaletta troviamo cantautori che hanno lasciato il segno nella storia della musica italiana e internazionale. La prima puntata ha avuto un boom inaspettato, anche agli occhi dello stesso Amedeus, ma c’è un’incognita sulla seconda che andrà in onda questo sabato 2 ottobre. Sicuramente le aspettative, anche del pubblico a casa, saranno molto alte, visto il successo della scorsa puntata.