IMPRESE IN DIFFICOLTÀ: “CHIEDIAMO DIRITTI E DIGNITÀ”

di Giorgia Scataggia

La crisi che interessa le imprese è una piaga che incombe sul Bel Paese ormai da anni. Una crisi che è stata soltanto aggravata dall’emergenza sanitaria, ma che in realtà è presente ormai da tanto, troppo tempo. Ne abbiamo discusso, in diretta su Radio Critical Break, con Francesco Tribuzio, Vice Presente dell’ Associazione Partite Iva Insieme Per Cambiare e gli Onorevoli Sandro Zaffiri (capogruppo Lega regione Marche) e Gianluca Vinci (Lega).
 
OCCORRE INCENTIVARE I GIOVANI.
 
“Noi dell’Associazione Partite Iva Insieme Per Cambiare rispettiamo tutti i partiti,” ha affermato Tribuzio ciò che chiediamo è, semplicemente, dignità e diritti. In Italia, i giovani non hanno la voglia, non hanno il coraggio di avvicinarsi all’impresa. Non hanno conoscenza dell’argomento. Se viene a mancare questa voglia, questa spinta, il nostro Paese precipiterà definitivamente nel baratro. Bisogna fare qualcosa di veramente utile per l’Italia. Aiutare le partite iva significa risolvere la ricchezza italiana. Da quarant’anni a questa parte, chiunque si è trovato all’opposizione, si è sempre vantato di avere in mano le soluzioni. Nel momento in cui si andava al Governo, però, non è mai cambiato nulla. Non me ne vogliano gli Onorevoli presenti in trasmissione”. 
Diretta la risposta dell’Onorevole Vinci: “Noi della Lega abbiamo dei progetti. Non abbiamo governato a lungo e se avessimo potuto godere di un’altra coalizione rispetto al Movimento Cinque Stelle, il quale ha un’idea un po’ strana sull’economia delle partite iva, avremmo sicuramente raggiunto una platea maggiore per quanto riguarda le imprese che avrebbero potuto beneficiare della Flat Tax. Il nostro obbiettivo resta quello: portare per tutti la tassazione al 15%”.
 
“Noi nelle Marche, regione di un milione e mezzo di abitanti, abbiamo circa 150.000 partite iva attive, con una media di 2.5 lavoratori per impresa” ha aggiunto Zaffiri. “Abbiamo eccellenze, eccellenze che sono in difficoltà. Manca la possibilità di intervento, a causa di una mentalità “anti partita iva” che arriva dalla Sinistra. Le imprese sono la spina dorsale della nostra economia nazionale. Abbiamo fatto una chiara proposta, mettendoci la faccia, per ricostruire una possibilità di accesso al credito per quanto riguarda le piccole imprese, con più facilità. Invito le partite iva ad informarsi sui nostri progetti prima di accingersi a votare”.
 
CODICE APPALTI: UNA BATTAGLIA DI PRINCIPIO.
 
Ospite in trasmissione anche Massimiliano Buonocore, imprenditore ed editore de LaCritica: “Non possiamo diventare poliziotti per lo Stato. Non possiamo essere messi in condizione di dover indagare su un nostro fornitore per verificare se ha pagato o meno una tassa, se l’ha pagata in ritardo o se non ha pagato la Rai. È una battaglia di principio la nostra, contro uno Stato che vuole metterci gli uni contro gli altri”.
 
UN MANIFESTO DA FIRMARE.
 
La redazione de LaCritica, unitamente all’Associazione Partite Iva Insieme Per Cambiare, ha in progetto di preparare e presentare un manifesto con diversi punti a difesa delle imprese, con l’obbiettivo di farlo sottoscrivere ai politici che vorranno farlo. La paternità di questa idea è da attribuire a Massimiliano Buonocore, al quale vanno i ringraziamenti generali dello staff e degli ospiti per l’impegno e per lo spazio concesso per combattere le numerose battaglie che questa testata giornalistica porta avanti.
Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.