GALLITELLI: POSSIBILE CANDIDATO PREMIER PER IL CAVALIERE

È stato ufficialmente dichiarato il favorito al trono di Palazzo Chigi da parte di Silvio Berlusconi. Si tratta di Leonardo Gallitelli, ex comandante generale deli Carabinieri, è noto per le sue doti da total manager instancabile, e per aver combattuto nel ruolo di Cancelliere dell’Ordine «Al merito della Repubblica italiana» contro gli attacchi economici della spesa pubblica.

Lo stesso Gallitelli, dopo la confessione del Cavaliere durante la trasmissione in diretta di Fabio Fazio ha dichiarato di essere “lusingato” per questo “attestato di stima” pubblico che certamente non si aspettava. E aggiunge: “Quando c’è bisogno non mi tiro certamente indietro. Io sono qui, sono un uomo dello Stato e di fronte alla necessità per il Paese sarebbe doveroso rispondere alla chiamata.” L’ex generale era già stato nominato tra i possibili candidati a capo della Regione Lazio, sempre per il centrodestra, ma si era dichiarato “non disponibile”. Ad oggi la prospettiva di Palazzo Chigi è tutta un’altra storia.

Ma chi è effettivamente Leonardo Gallitelli? Secondo Berlusconi l’uomo che presenta tutte le caratteristiche adeguate al ruolo di premier è “qualcuno che nel mondo del lavoro, dell’impresa, del terzo settore possa essere visto positivamente per i traguardi raggiunti”. E l’ex comandante  possiede tutte le carte in tavola per una giocata vincente. Oltre ad aver fatto parte fino ad un paio di anni fa dell’Arma dei Carabinieri come generale per sei anni, è stato anche responsabile dell’ufficio Antidoping del CONI.

Gallitelli ha ricevuto inoltre la benedizione dal vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri che afferma: “Lo conosco da 50 anni, io ero un bambino e lui era in Accademia con mio fratello. Lui è certamente un’eccellenza nel nostro Paese”.

Sofia Airoldi

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.