Lea, Mantovani: con l’inserimento dell’adroterapia si è vinta una battaglia

Milano, 23 marzo 2017, fonte Omnimilano. “Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale viene ufficialmente sancito quello che, da Assessore alla Salute di Regione Lombardia, avevo sollecitato fin dal 2013 al Ministro Lorenzin: consentire a tutti i cittadini d’Italia l’accesso diretto all’adroterapia all’interno del Sistema Sanitario Nazionale. Viene così finalmente valorizzato uno straordinario patrimonio d’eccellenza mondiale, come è il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica, di Pavia”. Così in una nota dichiara Mario Mantovani, consigliere regionale lombardo di Forza Italia. “Il 5 marzo 2015 avevo in particolare accompagnato il Ministro proprio a visitare il CNAO, dove ogni anno vengono curate centinaia di persone. Allora -continua Mantovani- emersero dati davvero significativi, come il fatto che la sopravvivenza dei pazienti con forme avanzate di particolari tumori è doppia, tramite l’adroterapia, rispetto ai risultati ottenuti con la tradizionale radioterapia, con punte dell’80% in alcuni casi. Il Ministro in quel caso fornì le necessarie rassicurazioni, sia in merito allo stanziamento dei fondi necessari alla prosecuzione dell’attività del CNAO, sia per quanto riguarda la specifica rivisitazione dei LEA”. “La struttura, che fu fortemente voluto dall’allora Ministro della Salute Prof. Umberto Veronesi, fa parte della piccola cerchia di 6 centri che nel mondo utilizzano questa tecnologia per la cura di specifiche patologie tumorali e Regione Lombardia, al fine di sostenere tale eccellenza, aveva provveduto già nel dicembre del 2013 ad inserire la prestazione nel sistema Sanitario Regionale. Troviamo dunque la conferma di una speranza che avevamo da tempo, con la messa a disposizione di tutti i cittadini di una pratica avanzata di cura oncologica su cui l’Italia è all’avanguardia mondiale. Assistiamo -conclude Mantovani- ad una bella pagina di buona politica”.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento o sottoscrivi il feed RSS per ricevere i prossimi nel tuo reader.