A Lambrate, in stazione, non si sa mai con chi si ha a che fare. Ieri una pattuglia a piedi della PolFer  ha notato due uomini che si aggiravano nel sottopasso della stazione ferroviaria con l’aria di non aver nulla da fare. I due sembrano diretti verso piazza Bottini.

I poliziotti hanno controllato i loro documenti. Si trattava di 2 algerini di 22 e 32 anni, pregiudicati e irregolari sul territorio italiano. Mentre procedevano al controllo si è loro avvicinato un uomo che li ha riconosciuti come i colpevoli dello scippo che aveva subito poco prima.

La vittima si trovava sul binario 2 e stava per scendere nel sottopasso comunale quando all’improvviso i due algerini si sono avvicinati. Uno dei due lo ha abbracciato calorosamente, la vittima lo ha respinto con decisione. A quel punto è stata spintonata e i due algerini sono fuggiti.

L’uomo si è accorto subito che la catenina d’oro che portava al collo era sparita. Quindi raggiunto il binario della stazione di Milano Lambrate, ha visto i poliziotti li ha raggiunti proprio quando stavano controllando dei due algerini. A quel punto i poliziotti hanno arrestato i due algerini con l’accusa di furto con strappo in concorso. Sono poi stati portati nel carcere di San Vittore, in attesa convalida dell’arresto poi avvenuta.

di Ilaria Maria Preti