Mario Monti, le conseguenze di un governo che ha cambiato per sempre l’Italia

di Gabriele Rizza Mettiamo da parte per un attimo la crisi finanziaria del 2011, lo spread quasi a 6 punti, le riforme strutturali che non sono mai arrivate, l’aumento della tassazione e il taglio dei diritti sociali che ancora oggi pesano sulle tasche degli italiani. Mettiamo quindi da parte l’esperienza governativa del primo governo tecnico