Nella scuola dell’esclusione bambini disabili e insegnanti precari sono i più esclusi

di Gabriele Rizza L’emergenza sanitaria da Covid-19 diventata adesso una crisi economica e sociale senza precedenti, ha ribadito una regola, purtroppo dimenticata da chi governa: nei momenti di difficoltà è sempre chi è più in difficoltà nella normalità il primo a cadere. Il debole è sempre il primo ad essere abbandonato, perché invisibile, non utile,