di Ilaria Maria Preti

Ieri sera, 9 uomini del comando provinciale dei vigili del fuoco di via Messina, Milano, sono partiti alla volta di Livorno. Il loro compito sarà quello di rafforzare il sistema di soccorso per fronteggiare gli incendi boschivi aggravati alla siccità che ormai da settimane ha colpito l’Italia.

Nella zona della provincia di Livorno la siccità e il forte vento stanno mettendo in difficoltà gli operatori del sistema di Protezione Civile e dell’antincendio boschivo. Incendi che potevano essere domati in poco tempo, a causa delle due condizioni che si sono verificate, rischiano di diventare delle tragedie. I 9 rinforzi inviati da Milano sono degli specialisti e portano con loro dei mezzi specializzati in AIB, l’antincendio boschivo.

Il comando di provinciale dei vigili del fuoco di Milano ci scrive di essere anche pronto all’invio di uomini in Sardegna. Lì persiste l’allarme rosso per l’alta suscettività all’innesco e alla propagazione di incendi boschivi. Il sistema AIB in Italia è formato sia da volontari sia da professionisti dei vigili del fuoco e della protezione civile. Durante gli incendi boschivi lavorano fianco a fianco. Ognuna delle due formazioni ha una forte esperienza sul campo. I volontari sono quasi sempre persone che vivono nel luogo e hanno una grande conoscenza del territorio e possono quindi aiutare concretamente i professionisti della protezione civile, i vigili del fuoco, specializzati nel domare le fiamme.