6.2 C
Milano
sabato, 3 Dicembre, 2022

Regione Lombardia e Guardia di finanza alleati contro le frodi con denaro publico

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Da oggi saranno ancora più difficili gli imbrogli e le frodi nell’utilizzare denaro pubblico chiesto tramite bandi e altre concessioni. Infatti, la regione Lombardia e il comando regionale Lombardia della Guardia di Finanza hanno siglato un accordo per prevenire e contrastare i comportamenti, le furbate, che danneggiano le misure di sostegno e gli incentivi relativi ai finanziamenti dei bandi europei, nazionali e regionali, alla spesa sanitaria, ai contratti pubblici. L’accordo riguarda anche le procedure di appalto, le autorizzazioni e le concessioni di benefici economici previsti dal piano nazionale di ripresa e resilienza.

La regione Lombardia la Guardia di Finanza si scambieranno informazioni su più livelli. Su richiesta della Guardia di Finanza, la regione Lombardia fornirà i dati utili alle attività di controllo. Comunicherà anche le informazioni e gli elementi, raccolti dalle commissioni di vigilanza e controllo, che riguardano le anomalie ricorrenti, le irregolarità e le violazioni tributarie nei finanziamenti contributi pubblici. La regione Lombardia si impegna anche a fornire a Guardia di Finanza tutta la documentazione di supporto.

La banca dati SAPBO

La regione Lombardia metterà a disposizione della Guardia di Finanza Lombarda la banca dati SapBO. E’ la banca dati che contiene nel dettaglio informazioni sui beneficiari delle provvidenze pubbliche e sulle somme erogate. La Guardia di Finanza potrà così acquisire direttamente delle informazioni utili per lo sviluppo di indagini a contrasto di frode nel settore della spesa pubblica.

La Guardia di Finanza, a sua volta, potrà comunicare a regione Lombardia, nel rispetto della riservatezza delle indagini, delle informazioni raccolte durante delle indagini. Potrebbero essere utili per delle valutazioni di competenza della Regione, per l’avvio di procedure di recupero dei finanziamenti o di sospensione di erogazioni in corso.

L’intesa tra le due istituzioni prevede anche lo sviluppo di iniziative di formazione e specializzazione per il personale che ha impiegato nelle attività di ispezione di competenza e per favorire lo scambio di esperienze maturate nei vari settori interessati l’accordo ha una durata di 3 anni e la sua concreta attuazione sarà monitorata da un apposito tavolo tecnico composto da rappresentanti di entrambe le amministrazioni e che si riunirà ogni tre mesi.

di Ilaria Maria Preti

- Advertisement -spot_imgspot_img
Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti
Sono metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima a interessarmi di cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Nel tempo sono diventata una giornalista e una Web and Seo Editor Specialist. Ora scrivo per alcune testate e coordino portali di informazione. Dal 2000 al 2019 sono stata anche una speaker radiofonica.

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img