2.1 C
Milano
sabato, 28 Gennaio, 2023

NEONATO IN OSPEDALE: HA INGERITO DELLA CANNABIS

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Sono sempre di più le storie di maltrattamenti o disattenzione da parte dei genitori nei coinfronti dei figli, così come quelle di abbandono e mancata tutela nei confronti dei minori.

Sabato sera, a Palermo, un bambino di appena tredici mesi è stato ricoverato in ospedale per overdose. L‘Ansa ha riportato questo come il diciottesimo caso di bambini che vengono soccorsi dal Pronto Soccorso con un overdose in atto per droga dall’inizio dell’anno

Il piccolo è stato trasportato con urgenza all’Ospedale dei Bambini di Palermo dopo aver ingerito della cannabis.
Durante gli accertamenti, i medici hanno effettuato una tac al bambino, dalla quale è emersa una frattura cranica. I sanitari hanno nell’immediato contattato le forze dell’ordine insieme alla Procura per i minorenni e, una volta avviate le indagini e le perquisizioni nella casa dei genitori del bambino, il piccolo è stato affidato temporaneamente al Direttore Sanitario dell’ospedale.

Avvenimenti come questi purtroppo, come già abbiamo anticipato, non sono rari, basti pensare che, soltanto alla fine di giugno, un caso simile si è verificato in Sicilia, dove un bambino di appena 9 anni è stato trasportato all’ospedale di Cristina di Palermo per aver ingerito del metadone, mentre, il mese scorso, a Lampedusa, un altro bambino di 14 mesi è stato trasferito con l’elisoccorso del 118 a Palermo e, successivamente, ricoverato in terapia intensiva dopo aver ingerito stupefacenti.

Troppi i casi enitori distratti, disattenti e privi di controllo, che ogni giorno mettono a rischio la vita dei minori.

di Daniela Buonocore

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img