4 C
Milano
mercoledì, 1 Febbraio, 2023

MILANO VIOLENTA. Tutti i crimini di oggi in città. 22 gennaio 2014

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

 Furto da 3400 euro al ristorante Yokohama di via Gonzaga, nella notte. Ad accorgersene una dipendente 28enne di origine cinese stamani alle 11.45, aprendo il locale. La giovane ha allertato le forze di Polizia quando stamani, dopo aver correttamente chiuso il ristorante alle 4 di mattina, alle 11 ha trovato la finestra infranta. Si tratterebbe della finestra che dà su una galleria verso via Mazzini, da cui ignoti si sono introdotti nel locale prelevando 400 euro in contanti e numerosi ticket restaurant per un totale di 3000 euro. Il bottino del furto ai danni del ristorante è quindi di 3400 euro , i ladri restano ignoti.

Arrestano un 28enne marocchino incensurato irregolare per detenzione di stupefacenti: nascosti in due auto e in casa teneva oltre 70 kg di hashish. Notandolo a bordo di una Clio con fare sospetto a smascherarlo e arrestarlo sono stati i carabinieri della compagnia Duomo ieri nel tardo pomeriggio. Durante lo svolgimento del normale servizio,i militari in borghese giunti in via Pompeo Castelli hanno notato Takib M. a bordo di una Clio che parcheggiava restandone a bordo. Da un controllo della targa l’auto è risultata intestata ad un pregiudicato italiano: allertati i carabinieri hanno effettuato un controllo. Il marocchino all’avvicinarsi delle forze dell’ordine è sceso dall’auto con una busta tra le mani, l’ha lanciata in aria e si è dato alla fuga. Da qui è partito un inseguimento in cui il soggetto, scavalcando recinzioni e facendo slalom tra i passanti, ha cercato in ogni modo di far perdere le proprie tracce. Tentativi inutili perché dopo poco i militari lo hanno fermato e messo in manette. Nella busta di cui il marocchino si era liberato vi erano 5 kg di hashish, altri 7-8 ne sono stati poi trovati all’interno della Clio. In seguito al ritrovamento delle chiavi di una seconda vettura, i carabinieri hanno poi proceduto con la perquisizione della stessa, trovata in via Bonghi. SI tratta di una Stilo e i militari vi hanno trovato un panetto 100 grammi di hashish. L’operazione prosegue con la perquisizione domestica a casa del marocchino risultato privo di permesso di soggiorno e residente in via Bonghi 75: in casa teneva altri 65 Kg di hashish. In totale in suo possesso oltre 70 Kg di sostanza stupefacente: il 28enne è stato messo in manette. 

Rapina di un Patek Philippe da 20mila euro ieri poco prima delle 19 in via Tonale: la vittima è un italiano di 56 anni che ha riportato una lieve ferita. Ad allertare le forze dell’ordine è stata la stessa vittima ieri sera: si trovava a bordo della propria auto con il finestrino abbassato. Improvvisamente un individuo con il volto coperto da un casco integrale , a piedi, gli si è avvicinato e introducendosi in parte nell’abitacolo lo ha derubato dell’orologio. SI trattava di un Patek Philippe da 20 mila euro a quanto riportato dall’uomo che, in seguito all’aggressione subita, ha riportato una lieve ferita per cui ha però rifiutato le cure mediche. 

Arrestato un 36enne messicano per reati legati allo spaccio di stupefacenti ieri in viale Lunigiana alle 19. Il soggetto, registrandosi presso l’ostello Guest House Central Station è risultato destinatario di un provvedimento di cattura internazionale emesso dall’autorità giudiziaria messicana. Confermata l’identità del soggetto anche attraverso la comparazione delle impronte, eseguita in questura, l’uomo è stato accompagnato nel carcere di San Vittore in attesa della convalida dell’arresto e di una eventuale estradizione. 

Indagate in stato di libertà per furto due milanesi 14enni che hanno rubato una maglia e una camicetta per un totale di 46 euro in via Torino ieri alle 13. ad allertare le forze dell’ordine dopo averle notate e bloccate è stato l’addetto alla sicurezza del negozio in cui le due ragazzine avevano intenzione di fare shopping gratuito: Pull and Bear, in via Torino. L’uomo le ha viste uscire dal negozio dopo essersi nascoste nei camerini con due capi di abbigliamento per togliere l’antitaccheggio.  Le due minorenni sono state quindi seguite e fermate a pochi passi dall’uscita del negozio e indagate in stato di libertà per furto dopo l’intervento delle forze dell’ordine. Il bottino era di una maglietta da 26 euro e una camicia da 20. 

 A distanza di poche ore, la Polizia Locale durante i regolari servizi di controllo in città è intervenuta ieri per due scippi all’uscita di stazioni della metropolitana. Il primo episodio è avvenuto alla stazione MM Gioia, intorno alle 8. Una donna è stata aggredita alle spalle da un cittadino nordafricano, E.Z. Mentre risaliva le scale per uscire dal mezzanino della stazione della metropolitana è stata strattonata dal malvivente ed è caduta procurandosi delle lievi lesioni. Due agenti della Polizia locale di pattuglia nel quartiere hanno intercettato l’uomo mentre si allontanava correndo con la refurtiva – un e-book – e in via Pirelli lo hanno raggiunto e arrestato. Il secondo episodio si è verificato all’uscita della stazione MM di P.ta Venezia intorno alle 18,00. Una donna è stata derubata del suo smartphone da un pregiudicato di origine nordafricana, R.A.M.A. . La dinamica è stata molto simile al caso precedente, senza conseguenze per la vittima. L’uomo è fuggito verso piazza Oberdan all’altezza dove gli agenti, di passaggio con un’autopattuglia, richiamati dalle urla della donna lo hanno raggiunto e bloccato, questi è stato arrestato per furto aggravato.

La Critica

 

- Advertisement -spot_imgspot_img

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img