Sabato 15 marzo scorso avevamo pubblicato un artiolo sull’assemblea sindacale dei lavoratori di Milano Ristorazione che si terrà oggi dalle 9:00 alle 13:00, e avevamo denunciato il fatto che per questo ai bambini delle scuole milanesi oggi non verrà somministrato il consueto pasto caldo. Ieri l’ufficio stampa di Milano Ristorazione ci ha tenuto ad inviarci delle sue precisazioni in merito a quanto scritto, che noi per correttezza pubblichiamo per intero:

Egregio Sig. Legramandi,
in relazione all’articolo apparso su La Critica, riferito all’assemblea dei lavoratori di Milano Ristorazione prevista domani, lunedì 17 marzo, per quanto riguarda la società, le sottolineiamo che questa è la prima volta nel corso di questo anno scolastico che si verifica la spiacevole situazione di un mancato servizio. Per ben due volte i tempi hanno permesso di giungere ad un accordo ed è stato possibile servire un pasto caldo di emergenza. Questa volta il preavviso troppo breve e la giornata scelta, un lunedì, che segue due giorni di chiusura, non lo ha reso possibile. Ciò nonostante, come potrà leggere dalla notizia presente sul sito aziendale, non tutti i Centri Cucina saranno coinvolti.
Grazie.
Aldo Palaoro
Ufficio Stampa e Relazioni Istituzionali – Milano Ristorazione

Ringraziamo Milano Ristorazione per questa precisazione, tuttavia non possiamo esimerci da alcune considerazioni. Innanzitutto, che sia la prima volta in quest’anno scolastico che si verifica questo disagio non ci sembra una scusante adeguata. Il 15 novembre scorso, in occasione di uno sciopero, solo dopo le molte proteste dei genitori e delle istituzioni cittadine la prefettura era intervenuta affinchè fosse comunque garantito il pasto ai bambini delle scuole milanesi.

Alla luce poi di queste parole, risulta ancora più incomprensibile perchè l’assemblea non si sia potuta spostare anche solo di un giorno, anche tenendo l’orario al mattino, così da permettere di organizzare in tempo un pasto “d’emergenza” il giorno prima. Rimane quindi la nostra opinione su come questa assemblea, per posizionamento e scarso preavviso, sia stata ideata apposta per creare volutamente problemi alla città, cercando visibilità attraverso la categoria più debole della nostra società, i bambini.

Vista l’attenzione con cui Milano Ristorazione segue ciò che si dice di lei sulla stampa, ne approfittiamo per chiedere un volta di più che simili situazioni in futuro non si verifichino. Basta veramente poco per evitare disagi a molte migliaia di bambini e alle loro famiglie.

Gabriele Legramandi