5 C
Milano
venerdì, 2 Dicembre, 2022

Arrestato El Bilal, il rapinatore marocchino “12enne”

- Advertisement -spot_imgspot_img
Annunci sponsorizzatispot_imgspot_img

Un più approfondito esame osseo,  condotto dal laboratorio di medicina legale Labanof di Milano, ha stabilito che El Bilal, il marocchino diventato famoso per aver compiuto almeno 5 rapine negli ultimi 20 giorni, è infraquattordicenne. Quindi in mancanza di una identità certa con un compleanno certo, il magistrato ne ha disposto l’arresto e il trasferimento al Cpa di Torino, il centro di prima accoglienza per minori non accompagnati, dipendente dalla giustizia minorile, che si rendono colpevoli di reati.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso della pazienza del magistrato del tribunale minorile è stata versata la scorsa notte, intorno alle 2.30. Alla centrale operativa del 112 è arrivata la segnalazione di alcune rapine per strada e ha quindi inviato le volanti della polizia. Una volta sul posto gli agenti hanno bloccato El Bilal, il 12enne, insieme ad un altro minorenne marocchino. Avevano appena compiuto due rapine in sequenza, derubando della catenina due ragazzi italiani in due episodi diversi a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro.

Per El Bilal si è trattato del sesto fermo per rapina in 20 giorni. Era nuovamente scappato dopo essere stato bloccato dai carabinieri, segnalato e consegnato ieri al cpa di Milano.

In 20 giorni questo ragazzino ha fatto arrabbiare carabinieri, polizia e magistrati per il suo continuo confidare sulla non punibilità dei minori di 14anni. Ha chiaramente bisogno di essere contenuto e il fatto che compia così tante rapine sotto gli occhi delle forze dell’ordine sembra piú una richiesta di aiuto che una sfida.

El Bilal è riuscito, forse, nel suo intento

Infatti questa volta, con il nuovo esame approfondito delle sue ossa, la sua qualifica è cambiata. Invece di minore di 14 anni è stato definito infra quattordicenne e in questo modo ora si trova agli arresti, con un diverso tipo di sorveglianza che, speriamo, non gli consenta di fuggire troppo facilmente dalla custodia. Avrà anche un avvocato di ufficio penalista che forse riuscirà a spiegargli che continuare a rapina re al gente non è certo nel suo interesse. Forse questa volta riusciranno anche a capire quale sia la sua reale identità e chi sono i suoi genitori

- Advertisement -spot_imgspot_img
Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti
Sono metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima a interessarmi di cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Nel tempo sono diventata una giornalista e una Web and Seo Editor Specialist. Ora scrivo per alcune testate e coordino portali di informazione. Dal 2000 al 2019 sono stata anche una speaker radiofonica.

Ultime notizie

- Advertisement -spot_img

Notizie correlate

- Advertisement -spot_img