di Martina Grandori

 

In un momento buio per la cultura non solo italiana, ma internazionale, ecco che arrivano piccoli segnali incoraggianti per la valorizzazione dell’immenso patrimonio culturale italiano.

Siamo a Mantova, perla della bellezza, conosciuta al mondo per il famoso Palazzo Te, capolavoro rinascimentale voluto da Federico Gonzaga e disegnato dall’architetto Giulio Romano. Ma Mantova non è solo questo. A Mantova ci sono anche le Pescherie, sempre opera di Giulio Romano, costruite sulle sponde del fiume Rio, pensate appunto per sviluppare il commercio ittico della città ai tempi, il 1536, diventate poi la sede del mercato ittico fino a metà del Novecento. Lo scorcio delle Peschiere sul corso d’acqua è pittoresco, gli edifici hanno possenti campate impostate con archi su pilastri rivestiti in intonaco a bugnato rustico, come si ritrova nelle architetture giuliesche a Palazzo Te o in Palazzo Ducale. Un capolavoro di un urbanista visionario, Federico Gonzaga, e del suo abilissimo architetto, Giulio Romano, che hanno dato il là ad una trasformazione della città in culla dell’arte, della bellezza e di un’economia florida. Negli ultimi decenni, di questa ricchezza – soprattutto culturale – è rimasto tristemente poco, solo molto degrado, una tipica vicenda all’italiana. 

Ma esistono anche le storie a lieto fine, la dea Fortuna a volte bacia ancora. Grazie ad un pool di imprenditori locali che ha raccolto 250 mila euro, in collaborazione con enti pubblici, fra cui la Fondazione delle Pescherie Giulio Romano, si è da poco conclusa la prima parte del progetto di restauro delle Peschiere: la realizzazione della terrazza pontile, che ha rimesso in contatto il centro storico con le sue vie d’acqua come è stato per secoli in passato, prima di perdersi nel Novecento a seguito di lavori urbanistici. Nella seconda fase, verranno recuperate anche la Loggia e la sala soprastante, complessivamente un intervento da più di un milione di euro. Un esempio, questo del restauro delle Pescherie, che riporta l’attenzione sul concetto di mecenatismo per la cura del bene comune: un costruttivo rapporto tra pubblico e privato che può diventare un modello sostenibile e replicabile. Imprenditori italiani fatevi avanti.