0

di Manuel Gallo

Finalmente è giunto al termine questo lungo e travagliato 2020, sperando in un nuovo e proficuo 2021.
Molti artisti di qualsiasi genere hanno potuto, nel primo periodo di lockdown, soffermarsi e ricercare nuove ispirazioni da una situazione tutt’altro che felice e speranzosa, ma altri al contrario hanno dovuto ritardare, per problemi evidenti di impossibilità lavorative, e rimandare al nuovo anno i loro progetti artistici.
Per concludere questo 2020 e iniziare un 2021 con un augurio più sentito e ricco di speranza, soprattutto per il settore dell’arte, che è tra quelli più colpiti in fase di lockdown, Jean-Michel Jarre ha voluto salutare l’anno appena passato e accogliere quello nuovo con la sua musica, suonata in un concerto virtuale, all’interno della cattedrale di Notre Dame de Paris.
La cattedrale della capitale francese è stata scelta, appunto, come simbolo di rinascita.

0