0

Ingredienti per 4 persone

1 faraona di circa 1kg e 200hg, un pugnetto di farina, mezza cipolla piccola tritata, mezzo scalogno tritato, 50 g di burro, 50 g di olio extra vergine d’oliva, mezzo bicchiere di whiskey, 1/2 litro di brodo, bouquet garni (4 gambi di prezzemolo, un rametto di timo e mezza foglia di alloro, il tutto racchiuso in garza), 1 tuorlo d’uovo, 100 g di mandorle sgusciate e tritate, 150 g di panna fresca, sale e pepe q.b.
 
Tagliare la faraona in 8 parti, condire con sale e pepe ed infarinare tutti i pezzi. Far sciogliere il burro ed olio in una casseruola a fondo pesante ed unirvi i pezzi di faraona, insieme alla cipolla ed allo scalogno. Rosolare dolcemente sul fuoco bassissimo per circa 15 minuti facendo attenzione a non far scurire la cipolla. Per chi desidera evitare i grassi, può eliminarli coprendo la casseruola ed inclinarla facendo colare il grasso in eccesso. Bagnare con il whiskey e lasciarlo evaporare. A questo punto, aggiungere parte del brodo, il bouquet garni, coprire e continuare la cottura a fuoco dolce, eventualmente aggiungendo ancora brodo caldo.
Questa è la preparazione preliminare che può essere fatta il giorno prima. Per completare il piatto, scaldare la faraona ed aggiungere la panna in cui è stato diluito il tuorlo d’uovo e le mandorle tritate. Si porta quasi ad ebollizione per addensare il fondo di cottura, si mette il tutto al centro di una bella corona di purè di patate o di riso pilaf.
Questo è un piatto comodo perché si può preparare il giorno prima e completarlo al momento di servirlo.

Sempre con amore,
Graziella Duranti Bini

0