Questa mattina poco dopo le 6 piazza Duca d’Aosta, di fronte alla stazione Centrale, un uomo di 32 anni è stato ferito con un’arma bianca. Si tratta di un oggetto che generalmente ha altre funzioni, ma che è stato utilizzato per ferire una persona. Cocci di bottiglia, coltelli da cucina, parti di bicchieri di vetro e addirittura alcuni parti delle lattine delle bibite possono diventare infatti delle armi da taglio particolarmente pericolose.

In piazza Duca d’Aosta gli episodi di liti e ferimenti all’arma bianca sono quasi all’ordine del giorno. I disperati che vivono nella zona si mischiano ai turisti che arrivano in stazione Centrale per conoscere Milano. Possono litigare per qualunque cosa: una dose di droga da vendere, un portafoglio appena rapinato, oppure uno smartphone. Oppure anche un invasione di territorio dei nuovi arrivati, è la reazione di chi si è già diviso la zona.

In questo caso i soccorritori del 118 intervenuti sul posto dopo la chiamata al 112 hanno portato l’uomo ferito al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Città Studi il codice verde. Significa che i tagli che l’aveva non erano tali da mettere in pericolo la sua vita. Dalle indagini su quanto successo Se sta invece occupando per Polizia di Stato.

Di Ilaria Maria Preti