Per le prossime 48 ore consiglierei di non parcheggiare le automobili in viali alberati. C’è da fare anche molta attenzione a cantine e box interrati. Questo perchè siamo in allerta arancione per la forte possibilità che si verifichino forti temporali. Infatti il centro funzionale di monitoraggio rischi della Regione Lombardia ha emesso l’allerta meteo sul nodo idraulico di Milano. In particolare su Milano è stata diramata un’allerta arancione, di rischio moderato per temporali forti, e gialla, di rischio ordinario per il rischio idrogeologico. Dalla mezzanotte del 17 di agosto l’allerta gialla è anche per il rischio idraulico.

Questo significa che è già da ieri, 17 agosto, ci si aspettano piogge e temporali, anche di forte intensità, sull’intera Lombardia. Le acque delle piogge potranno ingrossare i fiumi scaricarsi già dal 18 Agosto su un nodo idraulico di Milano.

Le indicazioni del COC del comune di Milano

Per cautela, e anche in considerazione della lunga siccità degli ultimi tempi che potrebbe avere indebolito l’apparato radicale delle piante, il Comune di Milano ha deciso di chiudere i parchi recintati da oggi fino alla fine dell’ emergenza. Sempre il comune di Milano chiede a chi si trova in città di fare molta attenzione, di non Sostare in auto o a piedi sotto gli alberi che si trovino in strada, nei parchi, nei cimiteri o in altri luoghi pubblici, in prossimità di impalcature di cantieri, di dehors e tende e in generale di tutti i manufatti che potrebbero essere spostati dal vento. È necessario anche fare attenzione e mettere in sicurezza oggetti e vasi che si trovano su davanzali balcone o spazi all’aperto.

Il coc, cioè il centro operativo comunale della protezione civile, di Milano è attivo e lo resterà fino alla chiusura dell’ allerta meteo. Si occuperà di monitorare e coordinare eventuali interventi. È stato attivato anche il piano per il monitoraggio dei sottopassi e delle aree interessati dalle possibili esondazioni dei fiumi Seveso e Lambro, spesso responsabili delle alluvioni che si verificano il territorio di Milano. Tutto è pronto quindi per arginare qualsiasi problema e per intervenire tempestivamente. Ai cittadini si chiede di collaborare seguendo le indicazioni ora e quelle che seguiranno in caso di interventi diretti.
di Ilaria Maria Preti